Lega, club contro l'Udinese e Dal Pino chiede dimissioni dell'avvocato Campoccia

Giovedì 14 Maggio 2020
L'Udinese scatena un putiferio in Lega. La lettera scritta dal patron dell'Udinese Gianpaolo Pozzo e inviata al ministro dello sport Spadafora, al presidente del Coni Malagò e a quello della Figc Gravina ha scosso l'Assemblea dei club di serie A. La lettera in cui il club informava che in caso di ripresa del campionato gli amministratori, se gravati di oneri irragionevoli, si sarebbe autosospesi, è stata oggetto di discussione nel finale dell'Assemblea ed ha fatto infuriare il presidente della Lega Serie A Paolo Dal Pino, il numero uno del Napoli De Laurentiis, e quello della Lazio Lotito, oltre ad un nutrito gruppo di altri rappresentanti dei club presenti.

Una lettera che ha scatenato una dura reazione nei confronti dell'avvocato Campoccia, membro del consiglio di Lega e rappresentante del club friulano, a cui Dal Pino ha chiesto le dimissioni dal Consiglio di Lega, il numero uno della Lega si è detto pronto a chiedere il voto di sfiducia del vicepresidente dell'Udinese dal Consiglio di Lega, definendo quello della missiva un atto istituzionale scorretto. Campoccia non può portare avanti una linea, il senso del discorso di Dal Pino e degli altri presidenti, (poco prima si era votato per iniziare il campionato il 13 o il 20 giugno), e la sua Società un'altra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani