Mercato Lazio, Vavro è partito. Ora può arrivare Casale in prestito

Mercato Lazio, Vavro è partito. Ora può arrivare Casale in prestito
di Alberto Abbate
3 Minuti di Lettura
Lunedì 24 Gennaio 2022, 09:56 - Ultimo aggiornamento: 12:55

Arrivederci Denis Vavro. Il difensore è a Copenaghen per riabbracciare il club danese, da cui la società biancoceleste lo acquistò nell’estate del 2019 per 12 milioni di euro. Ieri sera l’accelerata decisiva nella trattativa: Vavro  torna in prestito con diritto di riscatto a 8 milioni. Ecco anche l'ufficialità dell'annuncio con le parole del centrale slovacco:  «L'FC Copenhagen significa molto per me. Mi sono divertito moltissimo qui nel mio primo periodo al club e non vedo l'ora di giocare di nuovo a Parken e tornare alla vita del club. Sono rimasto in contatto con molti dei giocatori e dello staff qui, che non vedo l'ora di rivederli ogni giorno. Arrivo con un obiettivo: aiutare l'FCK a diventare campioni quest'estate. Darò il 100% per raggiungere questo obiettivo».

La svolta

Risparmiare l'ingaggio da un milione di euro adesso era l'interesse principale della Lazio. Perché Lotito ora può concretizzare i contatti con il presidente Setti per il jolly del Verona, Nicolò Casale. Ma attenzione: in questo momento il difensore potrebbe arrivare solo con la stessa formula dell'uscita di Vavro, perché l'indice di liquidità biancoceleste blocca altre modalità per portare avanti l'operazione. Tutto dipende anche da cosa succederà anche con Vedat Muriqi nelle prossime ore. La Lazio nasconde la reale destinazione, scottata dalle piste russe, inglesi e francesi sfumate. Anche l'addio del kosovaro dovrebbe tuttavia consumarsi a breve: il ds Tare è fiducioso perché si starebbe lavorando ormai solo sull'entità del prestito oneroso, fondamentale poi per tentare un assalto al vice-Immobile. . Sarri non vuole nessun altro spilungone al suo posto, ma una punta in grado di garantire davanti ulteriore qualità e palleggio. Jonathn Burkardt sarebbe perfetto se solo il Mainz lo cedesse in prestito. Ci sarebbe poi l'incognita dell'immediato ambientamento. Ecco perché si guarda più alla Serie A, anche a trequartisti e seconde punte come Bajrami dell'Empoli e Aramu del Venezia, da tempo nel taccuino. Fra domani e dopodomani ci sarà un vertice con Tare e Lotito (anche per il rinnovo), se Muriqi sarà “finalmente” stato sistemato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA