LAZIO

Lazio-Torino è "sub iudice": il Giudice sportivo rinvia la decisione

Giovedì 4 Marzo 2021
1
Lazio-Torino è "sub iudice": il Giudice sportivo rinvia la decisione

Il Giudice sportivo prende tempo: «Lazio-Torino sub iudice» è la dicitura pubblicata nel comunicato dal dott. Mastrandrea in merito alla partita non disputata martedì alle 18.30 allo stadio Olimpico a causa della mancanza di una delle due squadre (i granata erano in quarantena come ordinato dall'Asl competente). Il Giudice sportivo acquisirà la documentazione relativa alla vicenda - il Torino ha preannunciato il ricorso - e poi arriverà a una decisione, probabilmente la prossima settimana. 

Lazio-Torino sub iudice: cosa è successo

Il club granata ha comunicato ieri il preannuncio di ricorso (da presentare entro domani) che richiama l’articolo 55 delle Noif, ovvero all’impedimento per cause di forza maggiore individuate nelle indicazioni della Asl di Torino. Si tratta in realtà di un adempimento formale necessario per la successiva ammissibilità del reclamo del club di Cairo in caso di 3 a 0 a tavolino, ma è anche un modo per bloccare la decisione di Gerardo Mastrandrea chiamato a riconoscere l’impedimento prima del suo pronunciamento. Che è ciò che è successo, facendo slittare ogni discorso ai prossimi giorni consentendo le 48 ore stabilite per le controdeduzioni alle parti.

Lazio-Torino, scendono in campo gli avvocati

Lotito continua a sostenere che il Torino si sia già giocato un bonus col Sassuolo. Eppure anche la Lega sembra già sapere che il Giudice Sportivo constaterà il «legittimo impedimento» e dunque dirà di fissare una nuova data per il recupero. Ci sarebbe già il 7 aprile come slot disponibile. Ecco perché per non scontentare nessuno (comprese Cagliari e Parma, scese per il Covid senza mezza rosa in campo) e di salvare le linee guida, non è stato disposto nessun rinvio. Il preannuncio di reclamo del Torino è stato recapitato dall’avvocato Chiacchio anche alla Lazio.

Il precedente Juventus-Napoli

La dicitura "sub iudice" era stata già utilizzata a ottobre 2020 per la partita non disputata all'Allianz Stadium tra Juventus e Napoli. Anche in quel caso il Giudice sportivo si prese del tempo prima di emettere la decisione definitiva sul risultato. In questo caso il Torino aveva però avuto il divieto dall'Asl di partire verso Roma già nei giorni precedenti, con la quarantena obbligatoria fino alle 23.59 di martedì.Solo ieri la squadra è torata ad allenarsi - seppur a ranghi ridotti - in gruppo e non più con il distanziamento. 

Ultimo aggiornamento: 17:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA