Lazio, Tare cerca i gol dalla torre e punta Petagna

Lunedì 15 Luglio 2019 di Daniele Magliocchetti
Si cerca una torre. Una punta che venga incontro, che sporchi un po’ il gioco, non solo in avanti, che faccia da boa per favorire gli inserimenti dei compagni e sfrutti di testa folate e cross dei nuovi esterni Lazzari e Jony (oggi l’asturiano farà le visite mediche e volerà ad Auronzo insieme a Radu). Un giocatore, insomma, che renda soprattutto l’attacco della Lazio più completo. Per Inzaghi uno con queste caratteristiche darebbe alla sua squadra una possibilità di gioco in più, a maggior ragione se uno come Milinkovic, che spesso e volentieri usa i centimetri per far rifiatare la squadra ma anche per fare da boa, il prossimo anno non ci sarà. E da questo punto di vista a breve ci sarà il tanto atteso incontro con Kezman che porterà a Formello alcune situazioni, col Psg tornato avanti rispetto a United e forse il Real. 
GIGANTI D’ATTACCO 
Il desiderio dell’allenatore porta di nuovo a Ferrara, più precisamente alla Spal da Petagna. L’affare però potrebbe essere complicato perché i romagnoli hanno appena speso oltre dieci milioni di euro per il suo riscatto dall’Atalanta. Ma, dopo l’operazione Lazzari-Murgia, i rapporti sono buoni, ancora più saldi e riprendere i discorsi per la punta potrebbe essere un’idea da percorrere. Anche l’ipotesi di provare con un prestito e un riscatto obbligatorio, ma le cifre non sono proprio abbordabili, visto che la quotazione dell’ex Atalanta è di circa 20 milioni. La Lazio ci proverà. Come forse farà un tentativo per Pavoletti e Inglese, tanto per restare in Italia, ma appaiono assai complicate per i costi. Un nome perfetto per caratteristiche ed esperienza, sarebbe Fernando Llorente, ancora alla ricerca di una squadra, visto che da quindici giorni è uno svincolato di lusso. Ma anche qui i costi non sono proprio agevoli, l’ex Juve partiva da un ingaggio di oltre 4 milioni dal Tottenham. Un’altra pista porta in Russia da un vecchio pallino di Tare, Sardar Azmoun dello Zenit che è stato vicino due anni fa. 
LA TELENOVELA 
Al momento Inzaghi appare soddisfatto del suo parco attaccanti, con il rientro di Caicedo. Quest’ultimo resta, ma è altrettanto vero che per lui sono arrivate diverse proposte che la Lazio non ritiene ancora soddisfacenti. Per ora. Una di queste, guarda caso, porta proprio in Turchia al Trabzonspor dove c’è un obiettivo di Igli Tare, Yazici. Per lui, nelle ultime ore c’è stata un’impressionante accelerata del Lille che ha proposto 15 milioni di euro più 2 di bonus, col giocatore che ha chiesto ufficialmente al proprio club di accettare la proposta dei francesi. Ieri pomeriggio però sono accadute alcune cose. Stando a quanto hanno riportato diversi media turchi, la Lazio ha chiamato il Trabzonspor per inserirsi e tentare di fare una proposta in extremis. In più avrebbe convocato a Roma i procuratori del giocatore per provare a bloccare il trasferimento al Lille. A Tare la mezzala turca piace assai e fino all’ultimo tenterà di arrivarci. L’ultima riguarda Wallace. Il brasiliano è vicino al Wolverhampton: 1 milione per il prestito più un riscatto a circa 6 milioni di euro. Il suo agente Mendes, insieme alla cessione di Pedro Neto e Jotrdao al Bnefica, ci sta lavorando. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Gli straordinari delle maestre con gli stracci per pulire l’aula

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma