Inter, Ausilio replica a Tare: «​De Vrij? lo abbiamo avvisato a marzo». Icardi: «Voglio un gol alla Lazio»

Lunedì 14 Maggio 2018
3
«Il contratto di Icardi? Lui è legato a noi ancora per tre anni. Arrivare quarti o quinti cambia qualcosa per la società ma non per il giocatore che resterà con noi. La clausola da 110 milioni? Lui non è sul mercato e non lo sarà mai. Noi non vogliamo cederlo e questa cosa vale anche per il futuro». Parola di Piero Ausilio, ds dell'Inter, che ai microfoni di Sky Sport 24 ha parlato del mercato nerazzurro: «Cancelo? Non è una decisione tecnica, come anche per Rafinha. I temi per tenerli sono piuttosto stretti. Siamo molto contenti di quello che stanno dando, per il discorso economico vedremo al termine della stagione. Le accuse di Tare? Lui ha detto quello che pensa, se le sue parole erano rivolte all'Inter posso dire che noi non abbiam osbagliato nulla. Alla Lazio abbiamo mandato una comunicazione ufficiale a marzo. Non mi sembra che le sue prestazioni siano diminuite, anzi, ho visto che ultimamente fa anche il portiere. Se giocherà o no contro i noi? E' una cosa che non mi interessa e non ci penso. Se a Bergamo sono andato a vedere Ilicic? Ho visto solo una bella partita, nient'altro», ha concluso Ausilio.

«I tifosi dell'Inter si aspettano un gol da me domenica sera contro la Lazio, ma l'aspetto anch'io per riuscire ad entrare in Champions, ma anche per me, per vincere la classifica dei marcatori». Lo dice il capitano dell'Inter Mauro Icardi, dal palco del Premio Gentleman. Icardi ha ricevuto il premio per il miglior gol dell'anno all'Inter, il primo realizzato nel derby d'andata. Ultimo aggiornamento: 23:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA