​Lazio, Badelj sottotono: il croato delude in regia

Mercoledì 20 Febbraio 2019 di Valerio Cassetta
Un passo indietro rispetto a Marassi. Dopo la prestazione esaltante contro il Genoa di domenica scorsa, Milan Baldelj delude allo stadio Ramon Sanchez Pizjuan. Il croato vince il ballottaggio con Leiva, ma non si impone a centrocampo contro il Siviglia. Gli andalusi vincono 2-0 anche il ritorno dei sedicesimi di finale d’Europa League. Nel mezzo l’ex Fiorentina appare macchinoso e prevedibile in fase di impostazione. Alla vigilia era stato proprio lui a suonare la carica, chiedendo il giusto approccio alla squadra e una buona dose di lucidità. Componenti che, invece, sono mancate a partire dalla sua prestazione. Il vice campione del mondo perde palloni facili nel mezzo, complicando non poco la "mission impossible" della Lazio. Nel finale Simone Inzaghi lo richiama in panchina, inserendo Durmisi. Insomma, una gara da rivedere sotto tutti i punti di vista. Nelle prossime gare per togliere il posto da titolare Lucas Leiva servirà un altro Badelj.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La volpe sfrattata dai topi

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma