Lazio, scatta l’allarme: a due settimane dal via, squadra indietro e mercato fermo

Lazio, scatta l allarme: a due settimane dal via squadra indietro e mercato fermo
di Daniele Magliocchetti
2 Minuti di Lettura
Giovedì 5 Agosto 2021, 16:52 - Ultimo aggiornamento: 16:57

Giornata di lavoro e di riflessioni in casa Lazio. Maurizio Sarri probabilmente, a questo punto della preparazione, pensava di essere più avanti nella programmazione della squadra e nella fase tattica, ma non è così: le ultime due partite, con il Padova il 27 luglio e quella di ieri col Meppen, hanno messo in evidenza giocatori non all'altezza della situazione e idee ancora confuse, Non proprio il massimo per una formazione che tra meno di quindici giorni comincia il campionato. A ogni modo si va avanti, col tecnico toscano che spera succeda qualcosa nel mercato da qui a breve, mentre sul campo oggi si è lavorato tanto sulla condizione e parecchio sulla fase tattica. I tre nazionali appena rientrati Acerbi, Immobile e Correa hanno intensificato il lavoro sulla condizione atletica, anche se il centrale difensivo si è staccato quasi subito per partecipare alla seduta tattica del reparto difensivo. Sarri e il suo staff hanno approfondito il lavoro sul mantenimento delle distanze, sulla linea e come rispettarla, ma anche sui movimenti. Il resto della squadra si è allenata principalmente sull'agibilità e sulla rapidità. Nel pomeriggio, Sarri ha concesso una mezza giornata di riposo, con i giocatori che si ritroveranno domani mattina per l'allenamento.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA