Lazio, le pagelle: Parolo corsa continua, Marusic re della fascia

Lunedì 4 Dicembre 2017 di Gabriele De Bari
4

STRAKOSHA 6,5
Primo tempo con tanti brividi, non soltanto di freddo. Compie la parata più difficile su una conclusione ravvicinata di Zapata, nulla può sul tiro a colpo sicuro dell’attaccante.

BASTOS 5
Troppe volte in difficoltà, quando ha la palla tra i piedi mette in apprensione gli stessi compagni.
 
DE VRIJ 5,5
Si perde Zapata in occasione del gol: un’amnesia grave che condiziona match e pagella.

RADU 7
Subito un salvataggio in corner, con anticipo di giustezza, una buona copertura della zona e un sinistro filante sopra la traversa.

MARUSIC 6,5
Più attento a difendere che ad attaccare, ha una buona possibilità ma non inquadra la porta. Protagonista di una ripresa di assoluta intensità quando attacca lo spazio con continuità e lavora una quantità di palloni importanti.

LEIVA 5,5
Ramirez gli ruba spesso il tempo, arranca e conferma il calo di rendimento di questo ultimo periodo. Giustamente sostituito.

PAROLO 7,5
Proprio non riesce a segnare. Nella prima frazione ci prova di testa e di destro: entrambi fuori. Nella ripresa colpisce il palo interno. Quando esce Leiva viene spostato a fare il regista e la situazione migliora decisamente.

MILINKOVIC 7,5
Parte ad andamento lento, perdendo qualche pallone di troppo, quando si scalda entra nel vivo del gioco: da applausi un lancio profondo di 40 metri che libera Luis Alberto in piena aera. Ed è lui che firma il pareggio da vero rapace d’area, nonostante un piccolo risentimento muscolare che lo costringe a indossare una fascia elastica.

LULIC 6
Porta avanti una quantità di palloni, lotta e riparte senza soluzione di continuità e scodella un invitante cross per la testa di Parolo.

LUIS ALBERTO 6,5
Spreca da neofita la splendida palla di Milinkovic, è sfortunato quando trova a respingere sulla riga Bereszynski. Come gioco non riesce mai a illuminare la scena, come al solito.

IMMOBILE 6,5
Un diagonale di destro di poco a lato e un tiro chirurgico, indirizzato all’angolo basso, sul quale Viviano compie la parata più bella e complicata dell’incontro. Tanto movimento al servizio della causa.

PATRIC 6
Generoso e arrembante, si applica con discernimento.

LUKAKU NG
Fa densità sulla fascia nel finale.

CAICEDO 6,5
Firma il facile gol del prezioso successo, quanto basta a giustificarne la presenza.

INZAGHI 7
La Lazio vince dove tutti avevano perso e lo fa in rimonta. Una reazione di personalità che rilancia i biancocelesti, il successo arriva anche grazie alle sostituzioni.

MAZZOLENI 5
Non sempre convince nelle decisioni e consente troppe proteste senza intervenire.

Ultimo aggiornamento: 14:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Un film per ricordare Angelo

di Marco Pasqua