Lazio-Sampdoria 4-0: Milinkovic e de Vrij più doppio Immobile, Inzaghi riprende la Roma

Domenica 22 Aprile 2018 di Emiliano Bernardini
105

Tutto facile per la Lazio che batte 4-0 la Sampdoria e torna al terzo posto a braccetto con la Roma (3-0 a Ferrara) a quota 67 punti. Respinto anche l’assalto dell’Inter che ha vinto 2-1 in casa del Chievo. In un Olimpico pieno d’amore sono Milinkovic, de Vrij e il solito Immobile (doppietta) a lanciare i biancocelesti. Sempre padroni del campo i ragazzi di Inzaghi che dominano in lungo e largo contro una Samp abbastanza rinunciataria. Fin dalle prime battute si è capito il trend della gara: Lazio arrembante e Doria che prova a sfruttare le ripartenze. 

RIECCO IL SERGENTE
Nonostante il forcing ai biancocelesti servono 32 minuti per sbloccare la gara: cross di Radu e Milinkovic in tuffo di testa fa esplodere i 50 mila dell’Olimpico. Il serbo non segnava da due mesi, dalla doppietta in casa del Sassuolo del 25febbraio scorso. Il raddoppio, sempre di testa, porta la firma di de Vrji. Unica nota stonata del primo tempo il cambio di Parolo che accusa ancora un fastidio all’inguine. Probabilmente il centrocampista, già fuori a Firenze, non aveva ancora recuperato. 

CIRO
Ed è proprio Milinkovic a far rompere il digiuno a Immobile che non segnava da due turni. Respinto anche Icardi nella corsa alla testa della classifica marcatori. Ciro ora è a quota 29 in campionato re dei bomber, in Europa secondo solo a Salah che con 31 reti è sul podio della Scarpa d’oro. Doppietta importante per Immobile che prima sfrutta un assist di Milinkovic e poi è bravo a trasformare in oro una palla rubata dal redivivo Nani. Vola, Lazio vola. 

LEGGI LA CRONACA
 

Ultimo aggiornamento: 20:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

´╗┐Più coraggio per frenare il declino dei cattolici in politica

di Franca Giansoldati