Lazio, Romero è già da record e i tifosi impazziscono per lui: «Fenomeno»

Lazio, Romero è già da record e i tifosi impazziscono per lui: «Fenomeno»
di Valerio Marcangeli
3 Minuti di Lettura
Venerdì 11 Novembre 2022, 10:31 - Ultimo aggiornamento: 11:06

Non si ferma la “Romeromania”. Dopo il gol di ieri che ha assicurato il secondo posto in Serie A alla Lazio, nell’ambiente biancoceleste sono tutti pazzi per il giovane talento argentino. Il guizzo al 69’ è stato un premio per la caparbietà del giovanissimo Romero e allo stesso tempo un riconoscimento per il coraggio di Sarri, per la prima volta convintosi a lanciarlo subito dopo l’intervallo vista l'emergenza in attacco.

Roma, viaggio nella testa di Mourinho: malumori, rosa incompleta e mercato. Così è nato lo sfogo

Romero è già da record

Mai uno spezzone di gara così lungo per l’ex Maiorca che ha risposto con un timbro che porta la Lazio a quota 30 punti in classifica con davanti solo l’invincibile Napoli. Che gioia per il piccolo Luka, molto emozionato a fine gara con tanto di giro dello stadio con Olympia sul braccio: «Questo giorno non me lo dimenticherò mai. Primo gol con questa maglia, grazie mille a tutti». Non sta nella pelle il folletto biancoceleste che sboccandosi a 17 anni e 357 giorni ha pure superato Dybala come marcatore argentino più giovane in Serie A, mentre nella Lazio lo precede solo Alessandro Capponi (17 anni e 129 giorni). Pazzo per Luka il mentore Pedro, suo compagno di stanza nei ritiri: «È come se avessi segnato io. Alla sua età non avevo la sua testa». Attestato di stima non da poco da parte di mister 26 trofei, ma per Sarri è opportuno volare basso: «In questo momento della carriera è meglio che se ne parli poco, ma ha la testa per fare bene». Il Comandante però se lo gode e con Lotito ha già stretto un patto per questa e la prossima stagione per convincerlo a rinnovare: almeno 10 partite quest'anno e 20 il prossimo. Ora manca davvero solo la firma del piccolo talento.

Tifosi impazziti sui social

Intanto i tifosi sui social continuano a impazzire per Romero. Per Tommaso solo complimenti: «L'avevo visto col Maiorca e ne rimasi folgorato. Si capiva subito che aveva delle potenzialità importanti. Oggi il primo gol in A neanche maggiorenne. Bisogna credere in ragazzi del genere, applausi a Sarri e alla Lazio». Per Jacopo non ci sono dubbi: «Teniamocelo stretto che questo è un fenomeno», mentre Massimo già guarda al presente: «Luka sarà importante nel futuro, ma ha tanto da dire anche ora». Cristina ne fa una questione di sentimenti: «Hai fatto piangere di gioia tutto l’Olimpico», invece Salvatore si prende la sua rivincita: «Mi prendevano per pazzo quando dicevo di puntare su di lui». Un secco: «Predestinato», il commento di Alessandro, mentre Francesca sottolinea che è: «Completamente pazza per Lukita». Il climax di emozioni lo chiude Davide: «Con un paio di innesti a Formello puoi parlare serenamente di scudetto. Al presidente la scelta. Sognare o no». Utopia o realtà? Solo il futuro potrà dirlo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA