Lazio Primavera corsara a Cosenza. Romero resta ancora a secco

Lazio Primavera corsara a Cosenza. Romero resta ancora a secco
di Valerio Marcangeli
2 Minuti di Lettura
Sabato 4 Dicembre 2021, 13:28

Dopo due sconfitte consecutive per 1-0 la Lazio Primavera torna alla vittoria. Un 2-1 in casa del Cosenza che restituisce momentaneamente la vetta del gruppo B all’under 19 biancoceleste in attesa dell’impegno della capolista Cesena a Terni. Quarta vittoria in sei gare in trasferta. Una conferma lontano dalle mura amiche proprio come chiedeva mister Calori ai suoi calciatori.

 

ROMERO ANCORA A SECCO

Così come accaduto contro la Juventus, la Primavera biancoceleste si è affidata di nuovo al talento di Romero. Il classe 2004 dopo la trasferta di Vinovo non è tornato con la prima squadra, ma è rimasto con i pari età in vista della gara di Cosenza, determinante per rimanere nei piani alti della classifica. L’argentino stavolta è stato schierato fin da dubito dietro le punte nel 4-3-1-2 di mister Calori. Ruolo da numero 10, anche se sulle spalle stamani aveva il 7.

Nonostante la chance però l’ex Maiorca è rimasto ancora a secco con l’under 19. Tanti spunti, sullo stretto è imprendibile, ma manca l’intesa con i compagni. L’unica occasione ce l’ha al 14’, con un sinistro al volo troppo strozzato. Sinistro che però al 27’ mette da solo davanti al portiere Ruggeri, il quale spreca di testa. Alla fine la scena se la prende Crespi. Il numero 9 firma il vantaggio e fornisce l’assist di tacco per il definitivo 2-1 di De Santis. Romero ci prova fino alla fine a trovare la via del gol, ma la Lazio vanifica troppi contropiedi, così al 90’ Calori lo toglie risparmiandogli gli ultimi 4 minuti. Per la prima gemma di Luka bisognerà ancora attendere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA