Lazio, da Milinkovic a Romero: tutte le scadenze sulla lista di Lotito

A Formello è tempo di riflessioni sul futuro di alcuni giocatori chiave

Lazio, da Milinkovic a Romero: tutte le scadenze sulla lista di Lotito
di Valerio Marcangeli
3 Minuti di Lettura
Sabato 24 Settembre 2022, 12:41

Tempo di pausa Nazionale e quindi anche di stime e riflessioni. In casa Lazio è tornato l’entusiasmo dopo la bella vittoria contro la Cremonese e a confermarlo c’è stata anche una buona chiusura di campagna abbonamenti. “Avanti insieme” chiude con 26.193 tessere sottoscritte, il terzo dato più alto dell’era Lotito e il quarto della Serie A 2022/23. Numeri che piacciono alla società che dopo l’approvazione del bilancio da parte del consiglio di gestione e in attesa che si riunisca quello di sorveglianza, comincia a ragionare sulle prossime scadenze.

Lazio, si ragiona sulle scadenze: Lotito torna in pressing su Milinkovic

Tra i giocatori che destano maggiore preoccupazione c’è ovviamente Milinkovic. Il serbo è il fiore all’occhiello della rosa biancoceleste, ma il termine del contratto nel 2024 non è una buona notizia per il club. Lo stesso Lotito farà il possibile per strappargli un rinnovo e una volta messi da parte gli impegni politici tornerà alla carica col Sergente.

Quest’ultimo a Formello ormai si sente a casa dopo sette anni, ma per ora non ha alcuna intenzione di sedersi al tavolo delle trattative. Dal canto suo il patron biancoceleste è pronto a proporgli un ingaggio superiore ai 4 milioni di euro, il più alto della squadra. Sarà una battaglia difficile ed è iniziato il conto alla rovescia per i primi contatti con l’agente Kezman.

Da Lazzari a Romero: tutte le altre scadenze

Strada sicuramente meno impervia invece quella che porta al rinnovo di Lazzari. Dopo la crisi di inizio stagione scorsa con tanto di possibile cessione, il terzino si è ripreso il posto da titolare diventando fondamentale per Sarri. Ecco perché la Lazio è pronta a mettere sul piatto un rinnovo fino al 2027 con incremento dell’attuale ingaggio di circa 1,5 milioni di euro. La sensazione è che la fumata bianca possa arrivare senza particolari difficoltà, così come per Felipe Anderson e Cataldi, sempre in scadenza nel 2024.

Le situazioni più imminenti invece sono Pedro, Romero e Radu, tutti e tre con deadline nel 2023. Lo spagnolo dal canto suo ha un’opzione per un ulteriore anno e deciderà entro questa stagione. Sul prospetto argentino si attenderà il compimento dei 18 anni (il 18 novembre) per una proposta quinquennale, ma il suo entourage non è contento dell’utilizzo e potrebbe vacillare. Infine il veterano romeno in ritiro ad Auronzo ha detto chiaramente che sarà la sua ultima stagione. Salvo clamorose sorprese la sua esperienza in biancoceleste si concluderà dopo oltre 15 anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA