Lazio, il mercato va all'attacco: Hurtado oltre a Wesley

Sabato 8 Giugno 2019 di Daniele Magliocchetti
1
A doppia, se non tripla velocità. In attacco e non solo. E se il Bruges tentenna per Wesley, ecco che spunta Jan Hurtado, attaccante del Gimnasia La Plata. Le voci sul futuro del direttore sportivo Igli Tare non frenano affatto il mercato della Lazio. Mai come in questi giorni assai movimentato tra trattative in entrata, Jony, e uscita, Caicedo e Wallace, o tentativi d’accordo per futuri rinnovi, vedi Cataldi. Inzaghi, che ha appena risolto la sua situazione, vuole che la squadra sia finita o quasi per la partenza del ritiro di Auronzo. Scontata la cessione di Caicedo, i dirigenti biancocelesti si concentrano sul vice-Immobile. Il nome più gettonato è quello di Wesley, con la società biancoceleste che, proprio negli ultimi giorni, ha alzato la propria offerta, arrivando a quasi 21 milioni di euro complessivi, con 16 di base fissa, più 5 milioni sparpagliati in vari bonus legati alle presenze, ai gol e agli obiettivi della squadra. Ma risposte dal Belgio tardano ancora ad arrivare, nonostante il giocatore faccia parecchie pressioni sul proprio club per favorire la Lazio.

DIAMANTE GREZZO 
A Tare non piace rimanere con le mani in mano e, visto che da tempo pare seguire con attenzione Jan Hurtado, un giovane venezuelano, classe 2000, che gioca in Argentina con il Gimnasia La Plata, ha deciso di rompere gli indugi e farsi avanti con l’entourage del giocatore. In Sudamerica, fonti ben accreditate come TyC Sports, una sorta di Sky in versione latina, da ieri ha inondato i propri canali, parlando addirittura di una proposta di 10 milioni di dollari da parte di Lotito. Forse sono andati un po’ troppo avanti, ma le caratteristiche del giocatore non dispiacciono. È giovane e un po’ da formare ma con ampi margini di crescita, tecnicamente ancora ruvido, ma ha velocità e quando parte in progressione con i suoi 185 centimetri è difficile fermarlo. Asprilla, l’ex del Parma (pare sia stato lui a segnalarlo l’inverno scorso a Formello e non solo) lo riempie d’elogi. Su di lui ci sono anche la Sampdoria, che lo segue da mesi, ma soprattutto il Milan e l’Atalanta che l’avrebbe messo nel mirino per sostituire Zapata. In Argentina sono certi che la Lazio abbia superato tutti, ma potrebbe essere anche una mossa per stanare il Bruges e ottenere un’accelerata e chiudere Wesley una volta per tutte. 

CENTRALI TOP 
Non solo in attacco. La Lazio ha garantito a Inzaghi che rinforzerà la difesa con giocatori esperti e di caratura. Dall’Inghilterra era spuntata la candidatura di Lovren in uscita dal Liverpool. Il nazionale croato non ha bisogno di presentazioni, ma è altrettanto vero che il suo ingaggio è molto alto (ai Reds percepisce 4 milioni di euro). Cifre che sembrano irraggiungibili, ma è altrettanto vero che anche Leiva (sul quale è piombato il Lione), molto amico di Lovren, aveva uno stipendio simile. Altro nome che sta circolando da un po’ di giorni, ma trova poche conferme, è quello di Matija Nastasic, ex Fiorentina, ora allo Schalke, ma in uscita. Il serbo è un classe ’93, stipendio meno pensate, ma sempre alto. Per i tedeschi il suo cartellino vale circa 15 milioni di euro. Infine dalla Francia, oltre a Kenny Lala dello Strasburgo, per la fascia destra, si fa di nuovo il nome di Remi Oudin del Reims, reduce da un’ottima stagione in Ligue 1 con 12 gol e 4 assist. Caratteristiche che non lasciano mai indifferenti Tare e Inzaghi. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma