Lazio, Luis Alberto: «A testa alta». Immobile ricorda la Supercoppa: «I trofei vanno vinti»

Lunedì 21 Maggio 2018 di Valerio Cassetta
4
Rivendica con orgoglio la stagione appena conclusa, Ciro Immobile. L'attaccante della Lazio, capocannoniere della Serie A con 29 reti a pari merito con Icardi, su Instagram ricorda la vittoria della Supercoppa Italiana dello scorso 13 agosto: «I trofei tocca vincerli non basta andarci vicino!Orgoglioso di voi ragazzi e ancora una volta grazie alla nostra gente». Sfumata la Champions all'ultima giornata, la Lazio conclude l'annata con un titolo in bacheca.
 
RIMPIANTO
C'è rammarico, invece, nelle parole di Luis Alberto. Il trequartista biancoceleste su Instagram esprime il proprio dispiacere per la mancata qualificazione all'Europa che conta: «A testa alta dopo una grande stagione. Questo gruppo meritava l’obiettivo e non c’è altro da fare che alzarsi velocemente. Peccato non essere stato in campo in queste ultime gare per aiutare i miei compagni. Anno molto speciale per me, che rimarrà sempre nel mio cuore. Forza Lazio». Lo spagnolo, costretto a fermarsi nelle ultime tre partite per un problema all'adduttore, non è stato convocato al ct della Spagna, Lopetegui, per il Mondiale di Russia 2018.
 
 
CARICA
Più profona, infine, l'analisi di Patric, che sempre sul social network sottolinea la cavalcata della Lazio: «Molto dispiaciuto per non aver conseguito l'obiettivo, dopo aver dimostrato in questi nove mesi di poterlo raggiungere -scrive lo spagnolo -. Ci siamo arrivati così vicini perché questo è un gruppo magnifico, di persone incredibili, di giocatori eccezionali e di grandi tifosi, e insieme proviamo un sentimento indescrivibile, che fa sì che le sconfitte sappiano molto più di semplici sconfitte e le vittorie molto più di semplici vittorie». L'ex Barcellona non nasconde «il dolore immenso per essere rimasto fuori da qualcosa che hai tanto sognato, per cui hai lavorato così duramente e l'hai visto così vicino». Ciò che resta è la Supercoppa: «Abbiamo vinto un titolo -sottolinea Gabarron - e questo deve solo unirci di più per il futuro, perché tutto il resto passerà da solo. Grazie dal cuore a tutti coloro che formano questa famiglia, siamo feriti, ma torneremo. Sempre Forza Lazio!».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La partitella sulla spiaggia: evento top e incubo bagnanti

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma