Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Lazio, Luis Alberto: «Arrabbiato con me stesso per i tanti errori. Meritavamo di più»

Lazio, Luis Alberto: «Arrabbiato con me stesso per i tanti errori. Meritavamo di più»
di Valerio Marcangeli
3 Minuti di Lettura
Giovedì 24 Febbraio 2022, 22:12

Niente da fare per la Lazio, I biancocelesti non riescono a ribaltare il risultato con il Porto. Tante le occasioni sprecate dal club capitolino, almeno quattro capitate sui piedi di Luis Alberto che non si perdona al termine del match: «Avremmo meritato di più per come abbiamo giocato nelle due gare. Purtroppo abbiamo sbagliato tante occasioni, soprattutto io. Sono troppo dispiaciuto perché meritavamo il passaggio del turno e mi sento responsabile personalmente. Usciamo però a testa alta perché abbiamo dimostrato che possiamo giocarcela con chiunque». È un Mago che non si dà pace per gli errori, ma allo stesso tempo è molto soddisfatto per come si è espressa la squadra: «Preferisco giocare male e che la squadra vince anziché il contrario. Ripeto, oggi sono triste perché avevamo tanta voglia di andare avanti nella competizione. Siamo cresciuti tanto negli ultimi due mesi, sia fisicamente che palla al piede. Loro tornavano spesso indietro per non rischiare. Questo significa che abbiamo interpretato bene la gara».

Lazio, Luis Alberto: «Il rigore era dubbio. Ringrazio i tifosi, spero di vederli col Napoli»

Una gara giocata bene e probabilmente con un pizzico di nervosismo dopo alcune decisioni dell’arbitro Aytekin come l’episodio del rigore rivisto alla Var: «Devo dire che il rigore un po’ dubbio non ci ha aiutato, ma anche in svantaggio siamo stati sul pezzo creando tante occasioni: col Porto non è affatto facile. Sono contento per noi, ma dispiaciuto per me, non posso sbagliare così tanto». Inutile però perdere troppo tempo sugli episodi secondo Luis Alberto che ringrazia i tifosi che non hanno mai abbandonato la squadra durante il match: «Penso che quello su Felipe Anderson al secondo tempo fosse fallo (scontro con Zaidu, ndr) da secondo giallo e rosso perché stava da solo davanti al portiere, ma ora è inutile perdere tempo. Ringrazio tutti i tifosi che oggi siamo venuti qui. Abbiamo fatto di tutto, ma non è bastato, ora testa a domenica. Anche contro il Napoli avremo bisogno di loro, ci aiutano tanto. Pure oggi nonostante fosse un giorno difficile come giovedì ci sono stati vicini. Speriamo che domenica possa essere ancor più pieno lo stadio sperando di regalargli una vittoria».

© RIPRODUZIONE RISERVATA