Lazio, Lazzari: «Scudetto? Il campionato è aperto, noi ci siamo»

Giovedì 26 Novembre 2020 di Valerio Cassetta

Lo scorso anno ha assaporato la lotta scudetto. In questa stagione non si pone limiti, Manuel Lazzari. L’esterno della Lazio sogna in grande e punta in alto: «Non c’è una vera e propria favorita. La Juventus negli ultimi anni ha sempre dominato, ma in questa stagione non c’è una squadra che spicca - rivela l’ex Spal alla radio ufficiale del club -. Sarà un campionato aperto dall’inizio alla fine e noi faremo di tutto per farci trovare pronti». Vietato mollare ed abbassare la guardia. Del resto il ruolino di marcia della squadra di Simone Inzaghi è in linea con l'annata passata. Uno score che consente di guardare con fiducia al futuro.

Lazio, atteso un chiarimento con Peruzzi. Matri pronto come sostituto

«Dai campi della Serie D a quelli della Champions  League ce ne passa… Per ogni bambino che gioca a calcio è un punto di arrivo la massima competizione europea, in pochi riescono a raggiungerla. E’ stato qualcosa di unico», spiega Lazzari, cresciuto con il mito calcistico di Kakà. Il pensiero di oggi però è rivolto a Diego Armando Maradona, scomparso ieri per un arresto cardiaco: «E’ un giocatore che ha cambiato il calcio, una leggenda vera e propria. E’ una perdita molto grave ed è giusto che ci siano questi tre giorni di lutto in Argentina e il minuto di silenzio sui campi. Dispiace a tutto il mondo».

Ultimo aggiornamento: 18:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA