Inzaghi oggi scopre la nuova Lazio: ad Auronzo prima di Lazzari e Vavro

Domenica 14 Luglio 2019 di Valerio Cassetta
foto ROSI
«Bravi ragazzi. Bene così». Simone Inzaghi segue la partitella mattutina piegato su un ginocchio. Si tiene in equilibrio appoggiando la mano destra sul pallone. Con la sinistra, invece, porta il fischietto alla bocca. Tiene il tempo e dà il ritmo ai suoi ragazzi. Non smette di incitarli, seguito da Massimiliano Farris, l’allenatore in seconda, e Mario Cecchi, collaboratore tecnico che ieri ha spento 50 candeline. Il pubblico dello stadio Zandegiacomo accoglie il mister con un applauso. Lui ricambia con un saluto e dà il via al ritiro di Auronzo di Cadore. Ai suoi uomini chiede concentrazione, li invita a trovare gli stimoli giusti, aumentando sempre di più l’intensità perché il livello atletico della squadra è a buon punto. Al di là delle sgambate dei giorni scorsi a Formello, quasi tutti i giocatori hanno svolto i “compiti per le vacanze” assegnati al termine della stagione. Acerbi, Immobile, Luis Alberto, Correa e Milinkovic, tra quelli tirati più a lucido, ne avevano dato prova sui social network.
 
CATALDI NO STOP 
Altri, invece, hanno sudato lontano dalle telecamere degli smartphone, come Lulic, Parolo, Lazzari e Cataldi. Quest’ultimo, in procinto di rinnovare il contratto in scadenza nel 2020, aveva iniziato ad allenarsi a giugno nel centro sportivo biancoceleste prima che un infortunio alla mano lo costringesse a fermarsi. Per questo ora si allena con il dito medio fasciato. Segni dello sfortunato incidente avuto in palestra a Formello, mentre molti colleghi della Serie A erano alle prese con il meritato riposo. Oggi pomeriggio nel primo test contro i dilettanti dell’Auronzo Calcio (fischio di inizio ore 17, ingresso 12euro, gratuito per gli under 8) si alternerà con Leiva e Parolo nelle vesti di playmaker e mezzala. Sarà l’occasione per vedere all’opera anche i nuovi. Su tutti Vavro, difensore slovacco è stato provato subito a destra nella difesa a tre, Adekanye, attaccante del 2000 prelevato dalle giovanili del Liverpool, l’ex Primavera Jorge Silva e Andreè Anderson, arrivato dalla Salernitana.

HOTEL BLINDATO
I senatori li hanno accolti nel migliore dei modi, ma aspetteranno l’arrivo di Stefan Radu e la cena di squadra della prossima settimana per dargli il benvenuto con i classici riti goliardici. Il romeno dovrebbe aggregarsi ai convocati lunedì sera. La Lazio ha prenotato per lui e per un accompagnatore due posti sul volo Roma-Venezia delle 13,30. Il trasferimento ad Auronzo poi avverrà in macchina. Il reintegro del difensore potrebbe essere davvero questione di ore, avendo superato ogni tipo di incomprensione con il club. Rispetto al passato sotto le Tre Cime di Lavaredo, Radu troverà un ritiro quasi blindato: l’hotel è stato interamente riservato alla squadra. Un modo per concertarsi ancor di più in vista della prossima stagione. Il contatto con la gente però non manca. Ieri pomeriggio Inzaghi e il club manager Peruzzi hanno inaugurato il Lazio Style Village, concedendo autografi e selfie ai tanti tifosi presenti. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma