Lazio, Inzaghi: «Rinforzi a gennaio? Prima pensiamo al campionato»

Lunedì 18 Novembre 2019 di Valerio Cassetta
Non fa previsioni e si gode "Premio Maestrelli”, Simone Inzaghi. Il tecnico della Lazio riceve un altro riconoscimento per il lavoro svolto alla guida della Lazio. «Siamo in un buon momento, ma il campionato è ancora lungo» sottolinea il tecnico a margine della kermesse di Montecatini Terme, provincia di Pistoia. Il terzo posto in classifica è coinciso con l’exploit di Luis Alberto, «un ottimo giocatore che quest’anno non ha avuto problemi e sente la fiducia». L’ex Siviglia però (primo in Seria A per gli assist realizzati, otto in totale) non è stato convocato dall’allenatore della Spagna, Roberto Moreno, per gare di qualificazioni ad Euro2020. Discorso diverso per Ciro Immobile, capocannoniere del torneo, chiamato dal ct dell’Italia, Roberto Mancini, ma in perenne ballottaggio con Andrea Belotti. «Penso che Mancini li sta usando nel miglior modo possibile - commenta Inzaghi -, poi magari un domani giocheranno anche insieme. Immobile sta facendo tanti gol, ma al di là di questo è un grandissimo uomo squadra e non mi sorprende». Il mister biancoceleste è concentrato sulla prossima sfida di campionato, in programma domenica a Reggio Emilia contro il Sassuolo, e non si preoccupa del mercato: «Prima della sessione di gennaio ci sono tante partite. Vedremo quello che succederà, ora pensiamo al campionato e alla coppa». Il cammino in Europa League sembra compromesso, ma un’eventuale eliminazione «non è un vantaggio per poterci concentrare solo su una competizione». Insomma, vietato mollare, soprattutto nella corsa alla Champions League: «Ci sono tante squadre attrezzate, è normale che la classifica si sta delineando, ma non siamo neanche a un terzo del campionato quindi è troppo presto per fare previsioni».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma