Lazio, allarme Leiva a rischio per la Sampdoria. Si scalda Cataldi

Venerdì 23 Agosto 2019 di Emiliano Bernardini
Lazio, allarme Leiva a rischio per la Sampdoria. Si scalda Cataldi
La sfortuna perseguita Inzaghi. Se da un lato sorride per il recupero lampo di Lazzari, dall’altro storce la bocca per l’assenza di Leiva. Ieri il brasiliano non ha preso parte alla seduta d’allenamento. Il centrocampista biancoceleste ha accusato un affaticamento muscolare durante la seduta di mercoledì. Suona forte l’allarme in casa Lazio a due giorni dall’inizio del campionato. Oggi il Leiva verrà valutato nuovamente dallo staff sanitario biancoceleste. Vietato correre rischi in vista del derby del primo settembre. Troppo importante la presenza in campo del play brasiliano. Soprattutto perché il numero 6 della Lazio non è nuovo a ricadute. Basta vedere quello che è accado lo scorso anno in casa del Sassuolo quando venne messo in campo a pochi giorni da un’altra lesione muscolare. Uno stop che segue quello accusato durante il ritiro di Auronzo di Cadore quando Lucas si procurò una lesione muscolare e fu costretto ad uno stop di due settimane. Per il recupero Lucas fece venire dal Brasile un fisioterapista di sua fiducia a cui si è affidato anche Caicedo.
CHANCE PER DANILO
Se Leiva non dovesse farcela è già pronto Cataldi. Il centrocampista romano è stato indicato da Inzaghi ad inizio anno come il vice Lucas. La società gli ha recentemtne rinnovato il contratto. Ha vinto la concorrenza di Badelj. E ora vuole ritagliarsi un ruolo da protagonista. È partito leggermente indietro a causa di un infortunio ad un dito (molto simile a quello di Lulic). Si è allenato nonostante gli antibiotici e gli antidolorifici. Ora sta bene e in campo si vede. Ha ricevuto più volte i complimenti del mister e del suo staff per il modo in cui si sta allenando. Ora ha una chance per dimostrare sul campo tutto il suo valore. Il gol al derby dello scorso anno deve essere un punto di partenza per volare sempre più in alto. 
QUESTIONE TRANSFER
Intanto la FIFA ha concesso l’autorizzazione per il tesseramento provvisorio di Adekanye, il quale sarà dunque a disposizione di Inzaghi dalla gara di domenica contro la Sampdoria. Non c’è invece quello per Jony. Situazione delicata quella dello spagnolo visto che la Fifa non ha inviato nemmeno il transfer provvisorio. Intanto ieri mattina visite mediche per Dziczek, 21enne polacco del Piast Gliwice: è costato due milioni. Andrà però alla Salernitana. Oggi toccherà invece a Strahinja Pavlovic, difensore del Partizan, classe 2001, considerato uno dei migliori prospetti europei nel suo ruolo. Un’operazione da 5,5 milioni. Ultimo aggiornamento: 10:55


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Fermiamo i furti di cani». L’appello social dei padroni

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma