LAZIO

Lazio, Inzaghi: «Con la Juve è già decisiva. Voglio la gara perfetta»

Venerdì 5 Marzo 2021 di Daniele Magliocchetti
Lazio, Inzaghi: «Con la Juve è già decisiva. Voglio la gara perfetta»

Crocevia Champions. La Juve è una sfida importante, ma è soprattutto un bivio decisivo per la Lazio, anche perché fermarsi dopo la sconfitta col Bologna pregiudicherebbe ancora di più il cammino in classifica, dando alle altre la possibilità di scappare ulteriormente. Inzaghi sa bene che la posta in palio è alta e proverà a giocarsela nel migliore dei modi, anche se davanti ci sarà la Juve di Pirlo e CR7. «La partita di domani viene nel momento giusto. Sia noi che la Juve abbiamo alcune defezioni, sarà una sfida decisiva per la classifica, anche se mancano tante giornate. Viene dopo il ko inaspettato di Bologna, quindi domani dovremo fare la partita perfetta», ammonisce il tecnico biancoceleste e avvisa i suoi, dando a Immobile e compagni la responsabilità di riscattarsi dopo la batosta del Dall’Ara.

Novità tattiche. «Abbiamo provato alternative in questi giorni. Dietro abbiamo difficoltà oggettive senza Lazzari, Radu e Luiz Felipe. Vedremo domani, avremo un leggero allenamento e poi deciderò».

Reazione immediata. «E’ dall’inizio dell’anno che ci sarebbero 5-6 squadre per la Champions. Noi e l’Atalanta cerchiamo di restare aggrappati al carro. Abbiamo perso terreno dopo la rincorsa, ma la pausa di martedì ci è servita per analizzare dove siamo mancati. Gli ultimi due episodi negativi non ci han fatto reagire da squadra».

Riscatto di Immobile. «Ciro è un gran giocatore, era molto dispiaciuto, ma può succedere anche ai più grandi. Non si deve abbattere e in settimana ha lavorato nel migliore dei modi. Da domani tornerà ad essere importante come sempre».

Una Juve distratta dal Porto. «Conosciamo i bianconeri, sono sempre partite molto belle. Non credo non sarà concentrata anzi».

Preparazione della gara. «Impossibile impostare a priori la gara, dovremo essere bravi a leggere i momenti come all’andata dove loro han fatto un’altra partita rispetto a ciò che ci aspettavamo. Dovremo essere bravi a far girare gli episodi a nostro favore».

Cose da non fare. «A Torino dovremo fare una partita perfetta, ma negli anni ce la siamo sempre giocata nel modo giusto. Rispetto a sabato non voglio vedere la squadra demoralizzata da un episodio. Dobbiamo restare sempre in partita sino all’ultimo».

Lazio segna poco. «Venivamo da 19 partite dove avevamo segnato sempre. A Bologna era impossibile segnare. Domani invece giochiamo con la Juve, che gioca un ottimo calcio e noi dovremo cercare di fare punti».

La gara fantasma col Torino. «Si sono già espresse le società coinvolte. Io credo che serva però più chiarezza al più presto».

Rinnovo. «Non ci sta nessun problema, col presidente c’è sintonia».

Ultimo aggiornamento: 19:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA