Lazio, Immobile segna e raggiunge Signori: «Ecco perchè ho esultato così»

Sabato 21 Novembre 2020 di Valerio Cassetta

Tutti zitti. Ciro Immobile segna contro il Crotone ed esulta in maniera particolare. L'attaccante della Lazio infila il pallone di testa alle spalle di Cordaz e corre verso la telecamera, portandosi il dito indice della mano destra all'altezza della bocca. Un gol per zittire le polemiche degli ultimi giorni in merito alla questione tamponi? «Mi ha dato fastidio che si sia parlato del Ciro uomo senza conoscerlo. Certe parole mi fanno rabbrividire - spiega Immobile a SkySport -. L'esultanza? Mi dispiace deludere, ma non volevo zittire nessuno, era per un gruppo di amici con cui giochiamo ad Among Us in cui c'è questo gesto, me lo avevano chiesto e l'ho fatto con piacere». Insomma, il vincitore della Scarpa d’Oro fa parlare il campo. La rete ai rossoblù di Giovanni Stroppa gli permette di raggiunge quota 130 reti con la maglia della Lazio. L’ex Toro si porta a -19 gol da Silvio Piola, fermo a 149. In Serie A il bomber di Torre Annunziata agguanta Giuseppe Signori, che vanta 107 gol, ed insegue lo stesso Piola a 143. Non solo: il sigillo contro il Crotone è il 34esimo in 37 partite contro una squadra neopromossa. Solo Fabio Quagliarella ha fatto meglio di lui con 37 gol

Ultimo aggiornamento: 18:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA