Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Lazio, Immobile e un altro record all’orizzonte: un gol per eguagliare Inzaghi come miglior bomber europeo

Ciro Immobile (32), attaccante della Lazio
di Valerio Marcangeli
3 Minuti di Lettura
Giovedì 24 Febbraio 2022, 12:03 - Ultimo aggiornamento: 12:13

Sarà un Lazio-Porto da dentro o fuori. I biancocelesti si giocheranno il quarto accesso agli ottavi di finale in nove partecipazioni in Europa League dinanzi ai propri tifosi (oltre 25mila). Sarri è pronto per la rimonta, ma senza sbilanciarsi troppo: «Va bene recuperare il risultato, ma la prima attenzione andrà sulla fase difensiva. Se andremo all'assalto senza essere lucidi comprometteremo la gara. Poi abbiamo le qualità per risolverla in ogni momento». Dal canto suo il Porto sarà tutt’altro che arrendevole e cercherà il bottino pieno, come annunciato dallo stesso Conceição: «Arriveremo a Roma con personalità, con la nostra identità e con la voglia di vincere la gara».

Le probabili scelte di Sarri contro il Porto

Sarà un Lazio che non si discosterà molto da quella che in questo momento corrisponde all’assetto titolare per Sarri. Toccherà ovviamente a Strakosha difendere i pali. Dinanzi a lui potrebbe spuntarla Radu su Hysaj per completare la linea difensiva con Marusic, Luiz Felipe e Patric. A centrocampo il ballottaggio in cabina di regia pende verso Leiva, con Milinkovic e Luis Alberto ai suoi fianchi. L’attacco è l’unico reparto in emergenza che porterà Sarri a scelte forzate. Nella serata del suo ritorno Immobile sarà affiancato da Cabral (all’esordio da titolare) e da Felipe Anderson.

Lazio, torna Immobile e punta Simone Inzaghi: nel mirino il record di gol in Europa

Dopo una settimana di esilio il bomber è tornato. Immobile nel pomeriggio di ieri ha svolto la seduta di rifinitura tornando definitivamente a disposizione. Esulta Sarri che lì davanti sarà costretto a far esordire dal 1’ Cabral – nonostante non stia al meglio – a causa delle assenze. Zaccagni sarà out per squalifica mentre Pedro per infortunio. Come al solito il peso del reparto avanzato sarà tutto sulle spalle del numero 17, proprio come piace a lui. Finora il capitano biancoceleste ha segnato 23 gol in 29 presenze. Più di un terzo delle realizzazioni della squadra (62) portano la sua firma. Immobile torna in tempo per aiutare i suoi in una rimonta «difficilissima, ma non impossibile» come rivelato da Sarri.

Non è stato semplice vedere i compagni da casa. Idee interessanti e buone trame di gioco all’andata col Porto e in campionato contro l’Udinese, ma mancavano i suoi attacchi alla profondità per concludere l’opera. Stavolta Ciro ci sarà e già ha avvertito il suo mentore Simone Inzaghi. Al momento è fermo a 19 gol con la maglia della Lazio nelle competizioni europee. Basterà un solo centro per eguagliare proprio il suo ex allenatore a quota 20 raggiungendo l’ennesimo record nella sua esperienza nella Capitale. Ma non è finita qui. Dovesse andare in gol stasera all’Olimpico Immobile aggiungerebbe nella lunga lista degli avversari colpiti anche una squadra portoghese. Visti i presupposti il Porto è già stato avvisato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA