Lazio, Immobile: «Inzaghi? Sarebbe una perdita importante per tutti»

Domenica 26 Maggio 2019 di Valerio Cassetta
«Il bello della Lazio è che siamo una famiglia. Con Inzaghi ho un rapporto speciale e per me e la squadra sarebbe una perdita importante». Così Ciro Immobile, al termine della sconfitta con il Torino, parla del possibile addio di Simone Inzaghi: «Ci siamo trovati benissimo, abbiamo vinto due coppe e fatto tre finali - continua l’ex bomber del campionato -. Ora c’è la Supercoppa. Saremmo contenti di proseguire con lui, ma deve fare le sue scelte insieme al club». L’attaccante della Nazionale porta come esempio la Juventus: «Allegri anche si è lasciato in buoni rapporti, l’importante è essere chiari». Insomma, Ciro spera che il mister resti e intanto si gode il gol contro i granata, che su azione mancava dallo scorso 10 marzo: «Mi fa piacere che tutti si aspettino qualcosa in più da me. 19 gol sono un buon bottino, ma annate come quelle dello scorso anno si fanno una volta ogni dieci anni - ammette Immobile -. A livello personale non è andata male, sono orgoglioso. Come squadra poi abbiamo vinto la Coppa Italia e quindi è una stagione molto positiva anche se non straordinaria». Prima delle vacanze gli impegni con la Nazionale: «Aspetto con ansia le convocazioni, il ct Mancini farà le sue scelte e le accetterò. Mi dà fastidio solo si dica che non ho un buon rapporto con lui: se non mi chiamerà, sarà soltanto per un aspetto tecnico. Il rapporto è lo stesso che ha con tutti, non c’è nessun problema».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma