Lazio, Immobile ci sarà e Parolo ci spera

Mercoledì 16 Maggio 2018 di Daniele Magliocchetti
1
Immobile
Immobile bene, Parolo meno. La corsa che porta al “preliminare” con l’Inter è appena cominciata e i due non mollano, tanto che ogni giorno si potrà quasi assistere ad un vero e proprio saliscendi. Un bollettino medico da diramare quotidianamente, considerato che i biancocelesti sono sempre reduci da lesioni muscolari ravvicinate e non stanno al meglio. Allo stesso tempo non vorrebbero mancare per nessuno motivo la sfida che vale la Champions. La sorpresa positiva del giorno arriva da Ciro che, in un campo secondario rispetto a dove si allena la squadra, lavora a testa bassa insieme a Bianchini, l’altro preparatore, alternando l’allenamento leggero col pallone a corse, leggeri scatti e cambi di direzione senza forzare. Anche se, rispetto al lavoro che doveva essere svolto, ieri il carico di lavoro è aumentato perché l’attaccante si sente meglio e vorrebbe cominciare a forzare un po’. 

IN GRUPPO
L’obiettivo degli staff medico e tecnico è quello di portare il giocatore in gruppo tra domani e venerdì. Per poterlo così mettere a disposizione di Inzaghi èper la sfida di domenica sera. Discorso diverso per Parolo che ha fatto un passetto indietro nel toto-rientro. Rispetto al compagno, ieri ha proseguito il lavoro in palestra e oggi si vedrà quale sarà la sua condizione. La speranza è che possa sorprendere come ha fatto il centravanti. Sotto monitoraggio anche Lukaku, assente a Crotone. Il belga non è al massimo e ha lavorato anche lui in palestra, ma non dovrebbe essere in dubbio. Se dovesse stare bene, il laterale potrebbe giocare dall’inizio per consentire l’accentramento di Lulic, il maggiore indiziato a fare la mezzala qualora Parolo dovesse dare forfait. 
  Ultimo aggiornamento: 14:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA