Lazio, il vice-capitano Milinkovic incontra l'infermiere Marco. Già in gol Felipe Anderson

Lazio, il vice-capitano Milinkovic incontra l'infermiere Marco. Già in gol Felipe Anderson
di Alberto Abbate
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 14 Luglio 2021, 19:12 - Ultimo aggiornamento: 19:13

AURONZO Un gesto da capitano, infatti sarà il vice di Ciro. Milinkovic finalmente incontra Marco e s'immortala al suo fianco. Si tratta dell'infermiere tifoso del Nord che, durante la prima ondata del Covid e in pieno lockdown, si era fotografato in ospedale con la tuta della terapia intensiva con la scritta Sergej sulle spalle e gli aveva dedicato un lungo post in cui assicurava «con il sergente sulle spalle il mio camice diventa di ferro». Milinkovic gli aveva risposto commosso, ma martedì Marco ha avverato un altro sogno: incontrarlo dal vivo in questo ritiro e scattarsi un selfie col suo idolo. «Ancora non ci credo, sono commosso». Ormai Sergej sempre più leader della Lazio, incanta fuori e dentro il campo. In allenamento al posto del piede sembra abbia una stecca da biliardo. Sugli spalti a ogni suo ingresso c'è la standing ovation:  Le parole al miele di Milinkovic mettono ancora più pressione a Luis Alberto: «Non vedevo l’ora di lavorare con questo nuovo tecnico. Sono qui ormai da sette anni e spero di restare ancora per molto». Lo spagnolo invece ha parlato con Tare ed è atteso ora al confronto con Sarri ad Aurozo. Arriverà in nottata in ritiro, dove già scorazza Felipe Anderson, provato già come ala destra nel 4-3-3 questo pomeriggio. Gol vittoria nella partitella di fine allenamento. Giornata di riposo per Radu e Luiz Felipe alle prese con un affaticamento. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA