Lazio, Felipe Anderson l’onnipresente punta al record per sfatare il tabù Juventus

Lazio, Felipe Anderson l’onnipresente punta al record per sfatare il tabù Juventus
di Valerio Marcangeli
3 Minuti di Lettura
Martedì 10 Maggio 2022, 12:04

Altro giorno di riposo in casa Lazio. Ultime 24 ore di relax per i biancocelesti prima di ritrovarsi nel centro sportivo di Formello e iniziare a preparare la determinante sfida contro la Juventus. Il risultato tra Fiorentina e Roma ha confermato il quinto posto solitario per la squadra di Sarri che ora, proprio nel vecchio stadio del tecnico, non dovrà sbagliare. Uscire con almeno un punto dall’Allianz Stadium significherebbe mettere una seria ipoteca sulla qualificazione all’Europa League, traguardo posto a più riprese dal presidente Lotito.

Lazio, l’affare Felipe Anderson: costato uno sconto al West Ham, è il più presente di tutti

Nonostante qualche preoccupazione, in vista del big match contro la Juve la Lazio dovrebbe ritrovare presto il suo bomber. Immobile, reduce da una distorsione contro la Sampdoria, sta sfruttando al massimo questi giorni per recuperare e farsi trovare pronto alla ripresa. Ripresa della quale spera di trarre beneficio anche Pedro e che vedrà senza dubbio protagonista Felipe Anderson. Il classe ’93 è l’onnipresente della stagione biancoceleste. Il dato parla chiaro: 46 presenze su 46 partite disputate dal club capitolino. Un segnale chiaro a chi lo accusava di essere poco continuo. Il suo ritorno in biancoceleste, griffato con 6 gol e 7 assist, sarà anche stato altalenante in alcuni tratti, ma a due gare dal termine della stagione Pipe può essere considerato un vero e proprio affare. Alla Lazio è costato praticamente uno sconto di 3 milioni di euro al West Ham, più il 50% dell’eventuale futura rivendita destinato ai londinesi.

Lazio, i due obiettivi per Felipe Anderson: il record di presenze e sfatare il tabù Juventus

Una rivendita alla quale il brasiliano non sembra pensare molto e Sarri gradisce: «Se giocasse sempre al 100% non sarebbe qui. Ha delle potenzialità enormi». Guarda caso il rientro alla base lo ha visto di nuovo protagonista con ritmi che non toccava dal 2015/16. Ebbene sì, perché con un altro gettone Felipe Anderson raggiungerà il suo record di presenze stagionali, ovvero 47, ottenuto proprio nell’anno della staffetta tra Pioli e Inzaghi con un bottino di 9 gol e 5 assist in tutte le competizioni. Un obiettivo importante per Pipe che potrebbe addirittura superare nell’ultima giornata contro l’Hellas Verona, ma prima ci sarà il tabù Juventus. I bianconeri sono una vera e propria maledizione per il classe ’93 viste le 12 sconfitte in altrettanti precedenti, senza mai finire sul tabellino con gol o assist. Sbloccarsi per regalare l’Europa League alla Lazio sarebbe il coronamento perfetto del suo ritorno a casa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA