Lazzari, le notti europee fano bene: stasera ritrova il Celtic

Giovedì 7 Novembre 2019 di Valerio Cassetta
foto ROSI
Profumo di svolta. Manuel Lazzari mette la freccia sulla fascia destra. Anche stasera all’Olimpico contro il Celtic scenderà in campo dal primo minuto. Un’occasione per ribadire una volta per tutte le gerarchie. Un premio per le ultime prestazioni: due settimane fa il gol del momentaneo vantaggio al Celtic Park, domenica scorsa l’assist per l’1-0 di Immobile a San Siro. Segnali di una crescita progressiva, partita dopo partita. Una rinascita per riscattare un avvio di stagione in sordina. Tanti le difficoltà incontrate da «Manu» sulla sua strada: dall’ambientamento all’interpretazione del 3-5-2 di Simone Inzaghi. Situazioni completamente diverse per l’esterno 25enne, arrivato in estate dalla Spal. La frattura del terzo metacarpo della mano destra lo ha costretto a giocare con un tutore. 

PERSONALITÀ 
Insomma, un inizio in salita, ma Lazzari non si è perso d’animo, anche quando Marusic sembrava averlo scavalcato. Nel momento più delicato ha tirato fuori le unghie e le prestazioni sono arrivate così come i complimenti dei compagni di squadra. Immobile lo ha eletto su Instagram suo «autista di fiducia» e non perde occasione per coinvolgerlo nelle dinamiche del gruppo. Cataldi, invece, suo compagno di stanza, lo ha aiutato ad integrarsi, impartendo lezioni di lazialità durante i ritiri. Finora le presenze totali sono nove, di cui sei in campionato. Manu è pronto per la decima: l’infortunio di Marusic, alle prese con uno stiramento, gli spalanca la fascia anche questa sera. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma