Lazio, emergenza infortuni. E' corsa contro il tempo per la prima con la Samp

Sabato 17 Agosto 2019 di Daniele Magliocchetti
Si avvicina la Samp. E in casa Lazio è una piccola corsa contro il tempo per rimettere in piedi gli acciaccati. Da Lulic e Milinkovic arrivano segnali confortanti, per Caicedo c’è ancora da aspettare almeno qualche altro giorno, mentre restano ancora fuori Wallace e Marusic. In più c’è la situazione di Jony, ancora sprovvisto del transfer. Ad oggi, insomma, un po’ d’emergenza c’è, visto che la prima gara del campionato è tra una settimana e Inzaghi è costretto a lavorare senza giocatori importanti. Per il bosniaco, fermo da giorni per una lesione all’adduttore, ci sono possibilità di vederlo al lavoro all’inizio della prossima settimana. Discorso simile per Milinkovic-Savic, ai box per un trama all’anca. Entrambi i giocatori stanno svolgendo sedute differenziate e le sensazioni su un loro recupero per la trasferta di Genova sono molto buone. Non sarà cosi per Caicedo, alle prese con un’elongazione al polpaccio sinistro. Per Jony, che fisicamente sta bene ed è pronto, è solo un discorso burocratico-amministrativo. Anche qui la società e i suoi procuratori sono ottimisti di ottenere dalla Fifa il via libera per giocare le partite ufficiali, altrimenti più che essere un duro colpo, diventerebbe una vicenda goffa. 
LUIZ FELIPE IN VERDEORO
Sul mercato in uscita si lavora per piazzare Wallace e Durmisi, con Mendes che potrebbe dare una mano in entrambe le situazioni. In entrata, proseguono le sinergie con il Chievo, tanto che la Lazio pare balzata in pole position per Emanuele Vignato, talento del 2000, giocatore che segnò il suo primo gol in serie A proprio alla Lazio. Lotito sarebbe pronto a investire circa 6 milioni di euro per lui, ma anche per il fratello sedicenne. Dal Brasile, buone notizie per Luiz Felipe, convocato dal Brasile Olimpico.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi