Lazio e Compassion uniti per dire “Stop alla malnutrizione”

Lazio e Compassion: uniti per dire Stop alla malnutrizione
di Daniele Magliocchetti
3 Minuti di Lettura
Martedì 19 Ottobre 2021, 21:05 - Ultimo aggiornamento: 21:08

In occasione del match Lazio-Inter, i tifosi e la società laziale hanno collaborato con Compassion donando scorte di cibo ai bambini più vulnerabili. All’Olimpico non c’è stata solo la grande festa dello sport ma c’è anche spazio per la solidarietà. In occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione, i tifosi laziali hanno partecipato a una raccolta alimentare a favore dei bambini e delle famiglie vulnerabili, donando alimenti non deperibili agli ingressi dello stadio.

Giudice sportivo, una giornata e 5mila euro di ammenda per Luiz Felipe. Ecco le altre decisioni

​Lazio e Compassion uniti per dire “Stop alla malnutrizione”

Dall’inizio del campionato, la Lazio ha deciso di sostenere le iniziative solidali di Compassion, organizzazione umanitaria che dal 1952 sostiene a distanza oltre due milioni di bambini in tutto il mondo. L’iniziativa di oggi si è dimostrata un’ottima occasione per unire le forze a favore dei più bisognosi, le cui condizioni di vita sono state ulteriormente aggravate dall’emergenza pandemica. La pandemia ha infatti aggravato le disparità e sconvolto tutto ciò che è fondamentale per lo sviluppo sociale, fisico ed emotivo dei bambini. In molte nazioni in via di sviluppo, a causa della crisi economica innescata dall’emergenza sanitaria, si verificano gravi ritardi nella fornitura dei servizi nutrizionali di base.

La conseguente crisi alimentare è la più grave del XXI secolo: si stima che 5,7 milioni di bambini sotto i cinque anni stiano soffrendo di malnutrizione acuta, un aumento del 14% rispetto agli anni precedenti che rischia di causare oltre 10.000 vittime innocenti ogni mese.

In merito all’attività svolta oggi, Claudio Lotito, presidente della Lazio, racconta: «Siamo felici della risposta dei nostri tifosi. Sin dalle nostre origini, la S.S. Lazio è sempre stata attenta ai bisogni dei più vulnerabili. L’evento di oggi è un’ulteriore testimonianza del nostro impegno. Compassion collabora con molti atleti che supportano la nostra mission, a livello individuale. Questa però è la prima volta che la nostra organizzazione sviluppa un partenariato con una società calcistica di profilo internazionale quale la S.S. Lazio, alla quale rivolgo il ringraziamento a nome di tutti i bambini che sosteniamo», spiega Silvio Galvano, direttore di Compassion Italia Onlus.

Il cibo raccolto sarà distribuito ai bambini e alle famiglie più vulnerabili in collaborazione con l’Esercito della Salvezza, missione presente in Italia da oltre un secolo e da sempre al servizio del prossimo. Per informazioni: www.compassion.it/alimentazion

© RIPRODUZIONE RISERVATA