Lazio, settimana decisiva per Brandt e Basic. Ma Correa diventa un caso

Lazio, settimana decisiva per Brandt e Basic. Ma Correa diventa un caso
di Daniele Magliocchetti
3 Minuti di Lettura
Lunedì 26 Luglio 2021, 07:30

Novità, ritorni, eventuali spine e ansia mercato. E’ la settimana della verità. Tutto ruota attorno a Correa. Grazie alla sua cessione, la Lazio può completare la squadra con gli innesti di Basic e Brandt, ma trovare una soluzione per l’argentino sta diventando sempre più complicato. Sul Tucu c’è tanto movimento, soprattutto in Premier, ma ancora nessuno affonda il colpo. Tottenham, Arsenal e più defilate Everton, Leicester e Wolwerhampton hanno mostrato interesse e stanno dialogando con il suo procuratore Lucci. Le uniche società che, rispetto alle altre hanno fatto avances di un certo rilievo sono Tottenham ed Everton, ma con offerte che, pare, non supererebbero i 20 milioni di euro. 
COLPI IN CANNA 

Per Correa, il tempo delle vacanze sta per terminare e, se non verrà ceduto, si aggregherà al gruppo in Germania, insieme ai campioni d’Europa Acerbi e Immobile. Per l’addio dell’attaccante argentino è una corsa contro il tempo, sempre che all’ultimo momento non decida di prolungare le sue vacanze, stile Luis Alberto e non presentarsi, ma sarebbe un autogol. Sarri non ha nascosto la sua stima nei confronti del giocatore, a patto che, se dovesse restare, lo accetti senza problemi. Veder partire il Tucu, significherebbe sbloccare il mercato e accontentare il tecnico con gli innesti di Basic del Bordeaux e Brandt del Borussia Dortmund. Due titolari, non certo riserve, con i quali c’è già un accordo sui contratti e di massima con i rispettivi club. Telenovela Correa a parte, Mau non ha mai nascosto il desiderio non solo di avere la squadra al completo, quanto di veder sfoltito al più presto l’organico. In attacco, dietro Immobile, c’è un centravanti di troppo tra Muriqi e Caicedo. Tra i due chi ha più richieste è il secondo, anche se le offerte arrivate non convincono. La sensazione è che l’Inter possa diventare una pretendente solo nell’ultima settimana di mercato. Il Marsiglia corteggia Escalante, ma sullo spagnolo piomba pure il Valencia che lo vorrebbe in prestito con diritto di riscatto fissato a 6-7 milioni, la Lazio, che non l’ha messo sul mercato, vuole monetizzare subito. Occhio anche ad Andrè Anderson e Kiyine col Venezia che potrebbe essere interessato pure a Maistro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA