Lazio, c’è un attacco che viene da lontano

Venerdì 20 Aprile 2018 di Daniele Magliocchetti
2
Un po’ stanca, senza affanni e con un entusiasmo a mille. La Champions è lì, a portata di mano e le energie tornano come d’incanto. La Lazio si gode il trionfo di Firenze e ieri mattina era già al lavoro per preparare la sfida con la Sampdoria. Anche questa difficile, ma ancora più importante. Inzaghi ritrova Radu, che ha scontato la squalifica, perde per un turno Luis Alberto e Murgia fermati dal giudice sportivo, ma confida di recuperare Parolo e Strakosha. Sono proprio quest’ultimi a tenere un po’ in ansia Inzaghi e compagni. 

DUBBI E ANSIE 
Il centrocampista si è fermato nel riscaldamento al Franchi, pochi minuti prima di giocare, per una fitta agli adduttori. Ieri non ha partecipato alla seduta, ma più per precauzione che per un problema vero e proprio. I medici non vogliono rischiare, tanto che l’azzurro già nel post-partita di mercoledì sera si sentiva meglio. Oggi dovrebbe tornare a disposizione. La sua situazione verrà monitorata e se alla fine non dovesse farcela, il suo posto accanto a Milinkovic-Savic e Leiva potrebbe essere preso da Lulic, con Lukaku confermato sulla sinistra. Altrimenti resterà come sempre, col bosniaco sulla fascia e Parolo nel suo suolo naturale in mezzo al campo. Da valutare anche Strakosha. Che negli ultimi dieci minuti di partita con la Fiorentina ha avvertito una fitta alla coscia, ma per lo staff medico non si tratta di un allarme. Oggi, comunque, verrà controllato. Migliora invece la situazione di Immobile che ha giocato con un vistoso ematoma alla gamba, ormai quasi rientrato del tutto. In difesa il ballottaggio è tra Caceres e Luiz Felipe, con de Vrij e Radu dal primo minuto. In avanti scontata la maglia da titolare per Felipe Anderson che assisterà Immobile in attacco. 

RECORD E BIGLIETTI 
Nella cinquantesima gara stagionale giocata e vinta a Firenze, la Lazio ha stabilito ancora dei record. Luis Alberto, infatti, tallona Candreva come centrocampista più prolifico della storia del club. La distanza al momento è di un solo gol. La difesa, invece, che prende diversi gol ha raggiunto un primato davvero interessante. Dei 79 gol realizzati in campionato, ben 14 arrivano dai difensori, nessuno in Europa ha fatto meglio. Seconda e terza sono rispettivamente Arsenal e Chelsea. Infine, i biglietti per la gara interna con la Samp sono arrivati a quasi 10.000, ma la società, che spera di arrivare a 50.000 presenze, crede che ci possa essere un’impennata tra oggi e domani. 
  © RIPRODUZIONE RISERVATA