Lazio, l'ascendente di Inzaghi su Caicedo: il "Panterone" non è più in partenza

Lunedì 8 Luglio 2019 di Valerio Cassetta
Felipe Caicedo
«Resta con noi, non ci lasciare». La storia di Felipe Caicedo alla Lazio non è ancora finita. Merito di Simone Inzaghi che avrebbe convinto l’ecuadoriano a continuare la sua avventura in biancoceleste. La partenza del “panterone” non è più così scontata come a fine stagione. Le richieste dalla Premier League con il Leeds in prima fila, ma anche quelle dalla Cina e dagli Emirati Arabi avevano fatto vacillare l’ex Espanyol, relegato sempre al ruolo di vice Immobile. Nell’ultimo campionato non aveva fatto rimpiangere le assenze di Ciro, segnando 8 gol, spesso decisivi, ma avrebbe voluto più spazio e continuità. Con la rete messa a segno nel derby vinto 3-0 contro la Roma è entrato definitivamente nel cuore dei tifosi. La stima di Inzaghi, invece, era nota da tempi non sospetti. Per questo il tecnico nelle ultime settimane tra chiamate ed sms lo avrebbe convinto a restare. Con la permanenza di Caicedo cambiano anche i piani del marcato della Lazio in attacco. Al momento nel reparto offensivo, oltre all’ecuadoriano, risultano Immobile, Correa, Rossi, reduce dal prestito al Venezia e in cerca di una nuova esperienza, e Adekanye, arrivato dalle giovanili del Liverpool.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vacanze con i figli: ostaggi della trap in auto e pure delle dritte degli youtuber

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma