Anna Frank "giallorossa", gli Irriducibili della Lazio: «Contesto di goliardia»

Lunedì 23 Ottobre 2017
21
Si dicono «stupiti da tutto questo clamore mediatico» e convinti che «tutto debba rimanere nell'ambito del 'nullà, circoscritto a un contesto sportivo animato da scherno, sfottò e goliardia». È questa la posizione, manifestata all'ANSA, dagli 'Irriducibili Laziò, in merito alla vicenda degli adesivi a sfondo antisemita affissi ieri in Curva Sud durante Lazio-Cagliari. «Esistono altri casi che secondo noi meriterebbero aperture dei tg e ampie pagine di giornali» proseguono. «Non ci dissociamo da ciò che non abbiamo fatto, ci meravigliamo che queste, che vengono ritenute accuse, quando vengono fatte nei nostri confronti non scandalizzano nessuno - sostengono gli Irriducibili - Ci verrebbe da chiedere perché non si è sottolineata la nostra iniziativa annessa in ricordo delle vittime del terrorismo». Che concludono: «Sono tutte mosse atte a ostacolare la crescita della nostra Lazio che si sta affermando come una delle più belle realtà di questo campionato».
© RIPRODUZIONE RISERVATA