Lazio, altra doppia seduta: Basic ancora ko, si rivedono Patric e Romagnoli

Il croato, alle prese con un attacco febbrile, è stato l'unico assente in entrambe le sedute

Lazio, altra doppia seduta: Basic ancora ko, si rivedono Patric e Romagnoli
di Valerio Marcangeli
2 Minuti di Lettura
Martedì 6 Dicembre 2022, 17:15

Si chiude un’altra giornata di lavoro per la Lazio a Formello. I biancocelesti anche oggi sono stati protagonisti di una doppia seduta nel proprio centro sportivo. Sarri continua a lavorare ininterrottamente sulla tattica, aggiungendoci a fasi alterne diverse tipologie di esercitazioni atletiche e fisiche. Oggi ad esempio è toccato alle ripetute sui 70 metri alla fine dell’allenamento mattutino, mentre nel pomeriggio a farla da protagonista è stato il pallone.

Lazio, altra doppia seduta a Formello

Pronti via, come al solito stamani Sarri ha diviso la squadra per reparti. Difensori, compresi Provedel e Maximiano, con sé, mentre centrocampisti e attaccanti hanno svolto azioni con conclusione in porta verso Adamonis e Morsa, il tutto agli ordini di Martusciello. Per il reparto offensivo va segnalato ancora una volta l’utilizzo di Felipe Anderson come falso nueve. Per quello arretrato invece Patric è tornato subito in gruppo dopo i fastidi allo stomaco, Romagnoli è rimasto in palestra e infine Gila (proprio assieme a Patric) ha evitato il lavoro atletico conclusivo.

Patric in gruppo, Romagnoli e Gila a mezzo servizio, Basic assente

Nel pomeriggio invece Sarri ha voluto vedere applicata tutta la teoria della mattina. Prima attivazione in palestra, poi subito tattica in campo, sempre con due 4-3-3 schierati contrapposti. Rispetto alla mattinata è tornato in gruppo Romagnoli che, non al meglio, si è alternato con Kane. Non si è visto invece Gila, mentre Patric ha completato l’intero allenamento. L’unico assente in entrambe le sedute è stato Basic, alle prese con un attacco febbrile. Viste anche le assenze per ferie di Milinkovic e Vecino, a centrocampo sono stati di nuovo aggregati Troise e Coulibaly dalla Primavera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA