Ladispoli, Fagioli è positivo: «Certe
sconfitte ci serviranno da lezione»

Martedì 10 Settembre 2019 di Federico Feliciello
Edoardo Fagioli
Il cammino in serie D non è iniziato nel migliore dei modi. Dopo 180 minuti di campionato il Ladispoli si ritrova con 0 punti in classifica. Per la formazione di mister Zeoli sono arrivate due sconfitte (contro Trastevere e la neopromossa Team Nuova Florida) che al momento non hanno creato alcun allarme in casa Ladispoli, ma sicuramente hanno segnalato diversi aspetti su cui lavorare. Ad analizzare il momento sono arrivate le parole di Edoardo Fagioli, attaccante classe ’93 ex Villalba, che cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno: «Le difficoltà iniziali erano state messe in preventivo, siamo una squadra con tanti volti nuovi, molto giovane, ma stiamo crescendo, dobbiamo trovare la giusta condizione fisica e una migliore organizzazione in mezzo al campo che arriveranno con il tempo. Nella prima giornata contro il Trastevere è stato un ko tecnico, abbiamo sbagliato l’approccio mentale nel primo tempo e nella ripresa il risultato era già compromesso per recuperare; mentre domenica scorsa contro la Nuova Florida abbiamo pagato un po' di sfortuna negli episodi: non siamo riusciti a sfruttare ben 3 nette occasioni e siamo stati puniti da un contropiede».

Nonostante le sconfitte, però, sono arrivate delle note positive secondo Fagioli: «Tecnicamente siamo all’altezza della categoria, abbiamo messo in campo ottime soluzioni, dobbiamo solamente compattarci di più. In questo momento molti ci danno per retrocessi ma quando inizieranno a girare le cose diremo la nostra. Ci sono tutte le componenti per salvarci: La squadra è viva, ci alleniamo al massimo, ci stiamo amalgamando e penso che la strada che stiamo percorrendo sia quella giusta».

Il Ladispoli è dunque atteso a una pronta reazione anche se la Turris (a punteggio pieno dopo due gare, con 9 gol fatti e 0 subiti) si presenta come un avversario proibitivo: «Domenica sarà una partita difficilissima. Loro sono una corazzata e sono accreditati alla vittoria del campionato. Noi, però, non ci tiriamo indietro, cercheremo di fare il massimo e di ottenere dei punti».

Fagioli spera anche di avere più spazio dopo due ingressi dalla panchina: «Per il momento sono soddisfatto, quando sono stato chiamato in causa ho dato il mio contributo. Mi alleno al massimo e faccio di tutto per conquistarmi la maglia da titolare. Presto arriverà il mio momento dall’inizio e mi auguro di fare la differenza».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Gli straordinari delle maestre con gli stracci per pulire l’aula

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma