La Salernitana riparte, il Cittadella si ferma a Venezia. Solo 8 gol

Sabato 23 Gennaio 2021 di Vanni Zagnoli

Fine crisi per la Salernitana e la Reggiana, vince anche il Venezia, pari nelle altre sfide. Empoli campione d’inverno prima ancora di giocare.

Salernitana-Pescara 2-0

Tre sconfitte avevano preoccupato il patron Lotito, qualche miglioramento si è visto sul piano del gioco. Segna in avvio Gondo, su sponda aerea di Djuric, il gol non era arrivato per 329'. Raddoppio su errore in uscita dell’attaccante colombiano Ceter, Cicerelli raccoglie palla e di destro infila. La squadra dell’ex Breda fatica in difesa, ha la peggiore, con 32 gol subiti in 19 partite, ritorna penultima. 

Venezia-Cittadella 1-0

Il derby veneto si decide al 3’, punizione di Aramu, la palla arriva a Crnigoj che calcia, Maniero respinge ma Forte mette in rete con un facile tapin. Nel secondo tempo Forte che gira di testa colpendo il palo. Il secondo tempo è senza grandi emozioni, spezzettato, il Cittadella per una volta non costruisce molto. Veniva da 19 punti in 8 giornate, con 6 vittorie e ha ancora da recuperare l’altro derby, con il Chievo.

Ascoli-Chievo 0-0

Sembra essersi affievolito la sprint avuto da Sottil in panchina, per i marchigiani. Primo tempo con poche emozioni, Ascoli comunque più propositivo. Il Chievo migliora nella ripresa, l’unica vera palla gol arriva però a 6’ dalla fine, con il tiro di Garritano respinto da Leali.

Cosenza-Pordenone 0-0 

Nessuna rete neppure allo stadio San Vito Marulla, ma i friulani sprecano un rigore, con Davide Diaw. Lo conquista in maniera dubbia, a contatto con Vera, dal dischetto coglie il palo. Il Cosenza resta in 10 uomini prima dell’intervallo perchè Corsi che entra con il piede alto sul ginocchio di Scavone. Nella ripresa un’occasione notevole per i calabresi con Bittante, di testa, Perisan si supera. Replicano i neroverdi sempre in acrobazia, con Musiolik. Nel finale anche il Pordenone è in 10, per la seconda ammonizione a Berra, che ferma Baez.

Frosinone-Reggina 1-1

La formazione di Nesta continua a faticare, pareggia solo nel finale e su rigore. Calabresi avanti sull’assist di Di Chiara, Menez centra per Folorunsho che calcia forte sotto la traversa. Nella ripresa opportunità ciociare per Boloca, con uno spunto pregevole, e con Carraro. Il rigore è sul contatto di Lakicevic su Rohden, spesso decisivo, Tabanelli segna dagli 11 metri in pallonetto.

Reggiana-Vicenza 2-1

I granata erano la squadra più in crisi. Avanzano con il colpo di testa dell’albanese Ajeti, su punizione tagliata di Radrezza sulla destra. Raddoppia Simone Muratore, che era sul piede di partenza e fin qui non aveva convinto, trova uno splendido rasoterra dal limite. Allo scadere Zonta, per il Lanerossi, su errore in uscita del portiere Cerofolini.

Classifica: Empoli 37, Salernitana 34; Cittadella 33, Spal 32, Monza 31, Lecce e Chievo 29, Pordenone e Venezia 28; Frosinone 27, Pisa 23, Vicenza e Brescia 21, Cremonese, Reggina e Reggiana 18; Cosenza ed Entella 17, Pescara 16, Ascoli 14.

Ultimo aggiornamento: 22:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA