La Roma batte il Bari 0-4. È dominio giallorosso. Quinta vittoria consecutiva

La Roma batte il Bari 0-4. È dominio giallorosso. Quinta vittoria consecutiva
di Giuseppe Mustica
3 Minuti di Lettura
Sabato 6 Febbraio 2021, 15:37

I numeri non mentono: per la Roma femminile è la quinta vittoria consecutiva tra campionato e Coppa Italia. Il bottino dice: 20 gol fatti e solamente 2 subiti. Le ultime tre affermazioni sono arrivate senza prendere reti. E almeno per una notte è solitario il quarto posto in classifica. Bavagnoli quindi mette la quinta, andando a vincere 4-0 sul campo della squadra fanalino di coda Pink Bari. Poteva essere una di quelle partite insidiose se non affrontate con il giusto atteggiamento. Ma non è così per questa Roma. Che la chiude già nel primo tempo e dilaga nella ripresa. Segnano Elisa Bartoli, Paloma Lazaro, Manuela Giugliano e Andressa Alves su rigore: lo zoccolo duro di questa squadra che ha trovato una continuità importante. E che non ha nessuna intenzione di fermarsi in questo momento. 

GIOCO E MENTALITÀ 

Partita dominata dal primo all’ultimo minuto. Con una prestazione perfetta, fatta di scelte quasi sempre azzeccate nelle zone di campo che contano davvero. E con una mentalità da grandissima squadra. Il 2021 è iniziato nel migliore dei modi. E la strada è sicuramente in discesa. La Roma è trascinata dalle giocate di Andressa (settimo gol nelle ultime cinque partite, mai nessuna come la brasiliana) e dalla cattiveria agonistica di Elisa Bartoli: lei, con la fascia al braccio, oggi ha bagnato con il gol che ha spaccato la partita la presenza numero 250 nella massima serie:«Vuole dire sto invecchiando» ha detto scherzando alla fine della gara a RomaTv sottolineando questo traguardo. Importante anche l’apporto in termini di reti di Paloma Lazaro: sono 7 in campionato e 9 in stagione. Ha messo la freccia su Annamaria Serturini, oggi a secco. Ed è stato fondamentale anche l’avvio di Manuela Giugliano. Una delle migliori centrocampiste italiane ha timbrato direttamente su calcio piazzato, trovando il suo secondo centro in questa serie A. Tutto sta girando alla perfezione in questo momento all’ interno della truppa guidata magistralmente da Betty Bavagnoli. Che dopo la gara di domenica scorsa che ha visto le giallorosse dominare in trasferta sulla Florentia, si era lasciata andare ad un’importante considerazione:«Questa è la squadra che ho sempre voluto». Sarà contenta anche oggi.

TENUTA DIFENSIVA 

Non si può sottolineare un dato. Che può essere interpretato solamente in un modo: da quando Elena Linari ha preso possesso del suo posto nel cuore della retroguardia, la Roma non ha subito reti. Non che chi ha giocato prima ha fatto male – Pettenuzzo, che al momento si sta accomodando in panchina, ha sempre sfornato buone prestazioni – ma sicuramente la presenza dell’azzurra ha dato maggiore consapevolezza anche a Swaby. Il reparto ha acquisito sicurezza, inutile negarlo. L’acquisto è stato azzeccato, ma questo si sapeva già dall’inizio: adesso però è confermato anche dai fatti. Infine ha debuttato anche Banusic: l’attaccante classe 1997 prelevata in settimana dal Montpellier ha mostrato alcune cose positive. Avrà tempo e modo di mettersi in mostra ancora. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA