Roma, la ripresa degli allenamenti è senza 9 titolari. Cristante torna da Coverciano, ma non sta bene

Cristante (foto Gino Mancini)
di Stefano Carina
2 Minuti di Lettura
Martedì 23 Marzo 2021, 07:30

Il conto dei cocci non riguarda soltanto la classifica. Roma-Napoli regala all’infermeria giallorossa un altro infortunato, il numero 47 dall’inizio della stagione. Si tratta di Cristante che ieri, per un fastidio al pube, è stato costretto a lasciare il ritiro azzurro. Da Coverciano e Trigoria trapela come non si tratti di pubalgia. 


EDIN IN BOSNIA
Proprio per evitare che il problema accusato possa trasformarsi in qualcosa di più serio, calciatore e staff hanno deciso di gestire l’inconveniente in queste due settimane di stop. Rientrato l’allarme invece per Dzeko che nonostante il problema accusato al flessore, uscendo dal campo domenica sera, è partito per rispondere alla convocazione della Bosnia. Discorso analogo per Pellegrini, che convive ormai da settimana con un affaticamento. Intanto oggi, dopo il giorno di riposo concesso da Fonseca, la squadra - o quello che ne resta - si ritrova a Trigoria. Il tecnico si ritroverà senza 9 calciatori che hanno già raggiunto i ritiri delle rispettive selezioni nazionali. Quattro di questi sono i convocati in azzurro dal ct Mancini: El Shaarawy, Pellegrini, Spinazzola e Mancini. A questi si aggiungono Dzeko, Kumbulla, Villar (under 21 spagnola), Diawara e Reynolds. Soltanto gli ultimi due rientreranno entro la fine del mese: il 29 lo statunitense e il 31 il centrocampista. Tutti gli altri sono attesi a Trigoria il 1 aprile, appena 48 ore prima del match col Sassuolo, prologo dell’andata dei quarti di Europa League con l’Ajax. Fonseca ha già detto che dopo la sosta conta di ritrovare Smalling, Veretout e Mkhitaryan. Per Reggio resta l’emergenza: squalificati Ibanez e Villar. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA