Aranova, Di Mauro: «Nel nostro
mirino c'è una salvezza tranquilla»

Domenica 18 Agosto 2019 di Umberto Serenelli
Il neo-acquisto Diego Di Mauro
Prosegue la preparazione dell’Aranova in vista dell’esordio nel campionato di Eccellenza. Ripescata di recente per effetto degli ottimi risultati conseguiti nel playoff, la comitiva rossoblù ha iniziato a lavorare, nell’impianto delle “Muracciole”, agli ordini di mister Emiliano Bernardini che ha fatto sudare molto gli elementi del nuovo gruppo a cui si sono uniti diversi interessanti acquisti. In questo momento della preparazione, il team del presidente Andrea Schiavi ha cambiato marcia e l’aumento dei carichi di lavoro ha senz’altro condizionato le prestazioni in occasioni delle ultime amichevoli. Tutto sommato, però, capitan Italiano e compagni hanno mostrato di aver raggiunto un’ottima intesa nel match contro il Monterosi, squadra che milita in serie D, nonostante la sconfitta per 3 a 1. Un test senz’altro positivo perché è servito a provare i nuovi meccanismi dell’Aranova formato 2019-2020.

I ROSSOBLU’ NON SONO ANCORA AL TOP
Nell’amichevole di stamani la compagine di via Aurelia ha chiuso il match contro la blasonata Campus Eur perdendo 5 a 2. Una partita da cui l’allenatore ha tratto utili indicazioni per arrivare al varo del collettivo dove la messa a punto di alcuni meccanismi non ha raggiunto la perfezione. «Abbiamo risentito della stanchezza accumulata in questi giorni di duro lavoro – commenta il neo-acquisto Diego Di Mauro, proveniente dal Cynthia – e del forte caldo. Questo non deve però essere un alibi. Infatti, non siamo ancora al top e stiamo lavorando per la crescita del gruppo che è di buon livello». Perché hai scelto Aranova? «Ritengo molto interessante il progetto che mi ha illustrato il presidente Andrea Schiavi e il ds Alessio Mursia – aggiunte il centrale -. Aranova infatti è un club giovane con tante ambizioni e questo mi ha spinto a farne parte. Non dimentichiamo che siamo una matricola e per quest’anno dobbiamo puntare innanzitutto su una salvezza tranquilla. Al tempo stesso però gettare le basi per la crescita del gruppo nel duro campionato di Eccellenza che è ricco di insidie».

NEL GRUPPO ELEMENTI DI QUALITA’
La società ha comunque puntato su elementi di qualità per misurare le sue ambizioni nell’Eccellenza e nell’ossatura, già di buon livello, andrà a inserire pedine come il bomber Cristiano Bussi che, assieme al prolifero Italiano, renderà esplosiva la prima linea. E’ proprio il caso di dire “attenti a quei due” perché nelle loro gambe c’è un potenziale-gol di almeno 50 centri a stagione. Nella zona nevralgica sono arrivati Alessandro Rossi e Luca Pugliese, due giocatori con i piedi buoni e che conoscono bene la categoria. In difesa il centrale Di Mauro è il valore aggiunto di un pacchetto arretrato già molto ermetico. Diego è cresciuto nelle minori della Romulea e ha esordito con la casacca del Monterosi, nel campionato di Eccellenza, a soli 17 anni. Poi ha fatto la serie D con la Viterbese e ha continuato a giocare in diversi club che militano oggi nel massimo campionato dilettanti. «Vogliamo fare bene – conclude Di Mauro – soprattutto per premiare la costanza dei tifosi che ci stanno seguendo con molto passione anche nel corso di queste prime amichevoli. E’ chiaro che la società si aspetta molto da noi e quindi cercheremo di non deluderla».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il percorso ad ostacoli dei turisti della Capitale

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma