L'Empoli pareggia anche con il Cittadella. Reggiana-Lecce da record, 1-11 globale. Coda e Mancuso capocannonieri

Domenica 7 Marzo 2021 di Vanni Zagnoli
L'Empoli pareggia anche con il Cittadella. Reggiana-Lecce da record, 1-11 globale. Coda e Mancuso capocannonieri

L’Empoli è al sesto pareggio in 7 gare, il Cittadella si riprende, comunque è fermo a un successo nelle ultime 10. Il Lecce domina la Reggiana come all’andata, 7-1 e 0-3 in 32’, finisce 0-4.

Allo stadio Castellani, all'8' Gargiulo serve Tsadjout che dal limite trova Brignoli ben piazzato. Ancora granata al 16’ con Tsadjout, deviazione fuori e poi conclude alto, servito da Donnarumma. L'Empoli si sveglia a metà tempo, filtrante di Mancuso, palla per Bajrami che entra in area e infila. Il bomber coglierà il palo su punizione, mentre Haas spedirà alto. 

Ad inizio ripresa ancora i padovani, Ghiringhelli per Tsadjout, poi l’occasione per Baldini. Zurkowski è pericoloso per i toscani, risponde Maniero. Al 18’ il pari, su angolo, Perticone tocca per Gargiulo, mischia e Proia trova il tocco vincente. Le ultime chances sono per La Mantia, fuori, e per Tsadjout, con deviazione in angolo.

Il Lecce passa a Reggio grazie al recupero palla alto, a un pressing disorientante, che costringe gli emiliani a giocare lungo per Ardemagni, non ancora in condizione. Doppietta di Massimo Coda, capocannoniere assieme a Mancuso. L’attaccante salentino chiama due volte Venturi al salvataggio, poi serve Pettinari, sul quale irrompe Andrea Costa, a provocare il rigore. Dal dischetto, naturalmente Coda. Poi Mayer da fuori, destro all’incrocio, al fulmicotone, si diceva una volta. Il tris su percussione a destra di Pettinari, Siligardi non chiude, del resto non è un difensore, Varone è fuori posizione e Coda realizza la 14^ rete. Nella ripresa Henderson sfiora il poker, poi si fa espellere Ajeti, la seconda ammonizione per un’entrata su Gallo. Ancora lo scozzese sfiora il gol, al pari di Meccariello. La Reggiana veniva da un buon periodo, ripiomba in crisi, nel finale costruisce solo un’occasione con Varone. C’è persino un rigore per i salentini, Lunetta spinge Nikolov, aveva già procurato il penalty contestato lunedì sera, a Venezia, dal dischetto il polacco Stepinski.

Classifica: Empoli 50, Monza 47; Salernitana 46, Venezia 45, Lecce 43, Chievo 42, Spal e Cittadella 41; Pisa e Frosinone 37, Pordenone, Brescia e Reggina 33, Vicenza 31, Cremonese 29; Reggiana 28, Cosenza 26; Ascoli 23, Pescara 22, Entella 20.

 

 

Ultimo aggiornamento: 23:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA