La Juve torna al successo, Chiesa e Alex Sandro affondano il Monza. Montero rilancia Fagioli titolare e il tridente

La Juve chiude il campionato con una vittoria

Juventus Monza
di Alberto Mauro
2 Minuti di Lettura
Sabato 25 Maggio 2024, 20:02

Montero chiude in bellezza acciuffando una vittoria che in campionato mancava da quasi 50 giorni. La Juventus (terza) stacca il Bologna mentre il Monza rimane al 12° posto in classifica. L’ultima di Alex Sandro - che raggiunge Nedved nella classifica degli stranieri con più presenze in maglia bianconera e si congeda con un gol - è la prima da titolare di Fagioli dopo quasi 8 mesi, mentre in attacco si rivede il tridente, senza Vlahovic.

Sei sconfitte e tre pareggi nelle ultime otto partite per Palladino, mentre prima dell’inizio della gara Di Gregorio viene premiato come miglior portiere della A, e probabilmente assapora i suoi primi applausi allo Stadium. La Juve gioca senza l’assillo del risultato a tutti i costi e si vede, più leggera con il pallone e meno frenetica dalla trequarti in su, regala al Monza una serie di occasioni in avvio (respinta di Perin su colpo di testa di D'Ambrosio, poi tre tentativi in rapida successione di Izzo, Mota e Colpani) poi alza i giri del motore e spaventa Sorrentino con un bolide di Fagioli sulla traversa. E’ l’antipasto del vantaggio di Chiesa, bravo a sgommare con un tunnel su D’Ambrosio e scaraventare in rete l’1-0. E due minuti più tardi i bianconeri raddoppiano con Alex Sandro, che anticipa Mota su calcio d’angolo di Fagioli. Altra traversa (esterna) stavolta di Chiesa, con una conclusione a giro che non avrebbe lasciato scampo a Sorrentino. Fagioli scucchiaia in area di rigore un pallone d’oro per Chiesa, ma un riflesso di Sorrentino gli nega la gioia per la doppietta. Standing ovation per Alex Sandro, sostituito dal debuttante Djalò. Djuric prova a riaprirla di testa, ma Pinsoglio è insuperabile. Il Monza chiude in 10 per un doppio giallo al subentrato Zerbin, Weah graziato da un fallo di mano precedente di Pessina e dal Var, dopo un fallo in area su Mota. E nel finale cori dello Stadium per Montero e Max Allegri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA