Juventus, tra volti nuovi e ritorni oggi è partita la nuova stagione

Mercoledì 10 Luglio 2019 di Alberto Mauro
Foto account twitter Juventus
TORINO - Volti noti, volti nuovi, ritorni, precari e ragazzini, tutti convocati di prima mattina per il debutto della nuova Juventus di Maurizio Sarri. Oggi primo allenamento dopo la presentazione suggestiva e le riunioni tecniche fiume con i collaboratori più stretti (confermato il vice Martusciello mentre non ci sarà Barzagli, al suo posto Beoni) per l’allenatore chiamato a Torino con il duplice compito di continuare a vincere rivoluzionando la filosofia juventina. Difficile probabilmente impossibile fino a qualche mese fa ipotizzare un raduno con Sarri e Higuain e senza Ronaldo (che rientrerà sabato insieme a Matuidi), la nuova Juve si appresta ad abbracciare De Ligt (probabile chiusura in settimana) e intanto ragiona su chi sacrificare, vista l’abbondanza in tutti e tre i reparti. Un po’ deciderà Sarri, un po’ lo faranno le dinamiche del mercato, in bilico ci sono Perin (Fiorentina o estero), Cancelo (City, Barcellona), Bonucci (Psg), Matuidi, Khedira, Mandzukic, Pjaca e Higuain. I tifosi non hanno dimenticato il Pipa, è stato il più acclamato al suo arrivo al JMedical insieme a Cancelo, al grido di “Resta con noi”. Fosse per loro i tifosi confermerebbero tutti, ma il bilancio impone delle scelte anche apparentemente impopolari, in attesa di capire chi resta e chi andrà si suderà alla Continassa fino al 19 luglio, poi partenza per la tournée in Oriente. Ultimo aggiornamento: 11 Luglio, 10:45


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’incubo di vivere per 34 ore sulla barella al pronto soccorso

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma