Juventus, parte l'era Sarri in attesa del colpo De Ligt

Martedì 9 Luglio 2019
Da domani è al lavoro la Juventus targata Sarri. Il primo allenamento diretto dal nuovo tecnico bianconero, il primo passo della sua 'rivoluzionè, è in programma per il pomeriggio di mercoledì alla Continassa. Sono 33 i calciatori nella lista a disposizione di Sarri e dello staff tecnico, 20 della prima squadra e 13 provenienti dall'Under 23 di Fabio Pecchia. Il 13 luglio si aggiungeranno Cristiano Ronaldo e Blaise Matuidi, a cui seguiranno nei giorni successivi i reduci dagli impegni con le rispettive nazionali, Cuadrado, Alex Sandro, Dybala e Bentancur. In realtà già dalla mattinata di oggi la Continassa ha riaperto le porte per le visite mediche di Cristian Romero, difensore argentino classe 1998 proveniente dal Genoa, e che proprio ai rossoblu dovrebbe tornare per disputare la prossima stagione in prestito.

Giornata animata anche dalle visite mediche di una parte dei calciatori della Juventus, da Pinsoglio a Douglas Costa, Szczesny e Ramsey, reduci da problemi fisici e per questo al lavoro prima dei compagni di squadra. Al raduno di domani si rivedranno molte facce note, da Bonucci e Chiellini a Cancelo e Bernardeschi, ma anche volti nuovi come Ramsey, Rabiot, Demiral e Buffon. Un gruppo su cui Sarri lavorerà fin dal primo giorno, in vista della tournée internazionale che porterà i bianconeri a Singapore, in Cina, Corea del Sud e Svezia, ma anche tanti calciatori con le valigie pronte. Da Higuain, fuori dai programmi tecnici bianconeri nonostante l'ottimo rapporto costruito negli anni con Sarri, a Perin e Pjaca, esuberi che hanno mercato e che la Juventus utilizzerà per fare cassa. All'orizzonte, infatti, c'è ancora la lunga trattativa con l'Ajax per arrivare a De Ligt, con il quale c'è un accordo solido, come confermato dal suo agente Mino Raiola. Offerta e domanda non si sono ancora incontrate, l'esatto contrario, secondo la stampa spagnola, rispetto alla posizione del Barcellona. La Juventus avrebbe offerto 60 milioni, a cui vanno aggiunte le commissioni per Raiola: cifra lontana dai 75 richiesti dall'Ajax e offerti proprio dal Barcellona agli olandesi. La sensazione è che il volere del calciatore, e soprattutto del suo potentissimo manager, alla fine avrà il sopravvento sugli interessi del club che l'ha cresciuto: De Ligt sarà un calciatore della Juventus nonostante abbia iniziato la stagione con i biancorossi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Autobus a Roma, le trovate degli utenti per sopravvivere ai disagi

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma