Juventus-Lazio: Immobile prova, ma la caviglia fa male. Felipe Anderson in preallarme come falso nueve

Juventus-Lazio: Immobile prova, ma la caviglia fa male. Felipe Anderson in preallarme come falso nueve
di Valerio Marcangeli
3 Minuti di Lettura
Sabato 14 Maggio 2022, 18:20 - Ultimo aggiornamento: 15 Maggio, 18:10

Passo dopo passo la Lazio si sta avvicinando alla sfida contro la Juventus. Altra seduta tattica quest’oggi per Sarri che non vorrà sottovalutare alcun dettaglio in vista della sfida contro i bianconeri. Nel suo primo ritorno all’Allianz Stadium il Comandante sogna lo sgambetto alla sua ex squadra col quale il feeling in quella stagione 2019/20 non è mai scattato. Il tecnico vorrà la vendetta, ma rischia di dover tornare a Torino senza il suo bomber. L’ottimismo dei giorni scorsi oggi ha subito una brusca frenata. Confermato il tentativo di allenamento differenziato da parte di Immobile che però dopo poco è stato costretto a rientrare per il forte dolore alla caviglia destra. Domani verrà valutato nuovamente, ma a 48 ore dal match la sua presenza torna in bilico.

Lazio, tutto ruota intorno a Immobile: senza Ciro tocca a Felipe Anderson al centro

Non è un segreto che il capitano biancoceleste ci proverà fino alla fine a mettersi a disposizione di Sarri. Domani è attesa una nuova valutazione delle sue condizioni anche se l’auspicio di vederlo recuperato appieno per la rifinitura dovrà far spazio ai dubbi. Dubbi che il Comandante si porterà almeno fino a domani anche negli altri reparti. In base a quanto provato oggi, giorno di antivigilia, tra i pali contro lo Juve ci sarà ovviamente Strakosha. Davanti al portiere albanese sono sicuri del posto Patric e Acerbi, la coppia di centrali del finale di stagione. Sulle fasce al momento sono in vantaggio Lazzari e Marusic, ma non è da escludere a prescindere uno schieramento più coperto con Radu. Sulla linea mediana difficilmente non si rivedranno Milinkovic, Cataldi e Luis Alberto reduci da un’ottima prova contro la Sampdoria secondo Sarri. Molto probabile perciò un’altra panchina per Leiva. Infine, in attacco tutto ruoterà attorno a Immobile. Qualora non dovesse farcela il capitano toccherebbe a Felipe Anderson farne le veci con Zaccagni a sinistra e con ogni probabilità Pedro a destra nonostante il primo allenamento completo in gruppo dopo un mese di stop sia stato oggi. Il Comandante però non vuole perdere la speranza di utilizzare la sua arma principale (32 gol in 40 presenze stagionali), perciò è tutto rimandato a domani, giorno di rifinitura.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA