Cristiano Ronaldo: «Nulla mi turba, la verità alla fine verrà fuori»

Lunedì 22 Ottobre 2018 di Alberto Mauro
Cristiano Ronaldo: «Nulla mi turba, la verità alla fine verrà fuori»

Non perde il sorriso e la gentilezza abituale Cristiano Ronaldo, chiamato a commentare l'accusa di stupro, per un episodio del 2009 a Las Vegas, dopo la denuncia presentata negli Usa da Kathryn Mayorga. A Manchester, nella conferenza stampa della vigilia di Champions League, per la prima volta da quando è scoppiata la tempesta mediatica, CR7 è chiamato a rispondere direttamente a domande sulla vicenda. «Sono fiducioso e lo sono anche i miei avvocati, alla fine si saprà la verità e questa è la cosa più importante», risponde nella sala dell'Old Trafford dove la curiosità per il caso è molto più forte degli argomenti prettamente calcistici.
 

La prima domanda sui dispiaceri degli ultimi mesi al di fuori del campo la dribbla, puntando l'attenzione sull'argomento degli sgarbi nei premi di Uefa e Fifa per i quali gli è stato preferito l'ex compagno al Real Modric: «I riconoscimenti individuali non sono un'ossessione, per me. E poi ne ho già vinti tanti di premi...». Ma alla fine il 5 volte Pallone d'oro non si sottrae al tormentone delle ultime settimane, sia pure prendendo l'argomento alla lontana: «So che posso dare l'esempio in campo e fuori, sorrido sempre, sono contento, mi sento beato. Gioco per un club fantastico - dice CR7 - ho una famiglia fantastica, ho la salute, il benessere, il resto non mi turba». Di fronte all'insistenza di un cronista, sorride sornione: «Ehi, allora non mi hai ascoltato: ho detto che sono contento, felice. Abbiamo fatto una dichiarazione due settimane fa, non sono qui a raccontare bugie. Sono fiducioso, lo sono anche i miei avvocati. Alla Juve mi sto divertendo, mi sto godendo la vita, ci sono persone che si occupano degli altri aspetti, alla fine si saprà la verità».

A Manchester CR7 si sente ancora un po' a casa: «Mi ricordo l'affetto incredibile, soprattutto quello di Alex Ferguson che mi ha aiutato molto. Giocare all'Old Trafford è sempre una grande emozione. L'United è un'ottima squadra, ma se giochiamo come ci dice il mister vinciamo noi». Cristiano Ronaldo torna domani dopo l'assenza con lo Young Boys, per effetto della prima squalifica in Champions rimediata per la forse troppo severa espulsione di Valencia, la tirata di capelli a Murillo a terra. «Sono contento di tornare, abbiamo già 6 punti nel girone, poco importa se l'ultima volta non ho giocato io».

PARLA ALLEGRI - Senza Khedira, Emre Can e Mandzukic Allegri potrebbe rilanciare Cuadrado mezzala. «E’ un mese importante, in caso di vittoria ipotechiamo il passaggio del turno. Mandzukic non avrebbe giocato lo stesso, mi sono tolto un pensiero. Loro sono forti fisicamente, giocano con le palle alte, dovremo essere bravi tecnicamente. Domani giochiamo con la difesa a quattro, a tre rischiamo di incartarci. Cuadrado può fare la mezzala a centrocampo, ha fatto bene in allenamento, ho diverse soluzioni. CR7 è il miglior centravanti al mondo, pur non giocando da centravanti».

Ultimo aggiornamento: 23 Ottobre, 10:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«In consiglio non veniamo», rifiuto al quadrato sui rifiuti

di Simone Canettieri