JUVENTUS

Juventus campione d’inverno ma la lotta al titolo è aperta

Lunedì 13 Gennaio 2020 di Massimo Caputi

Zaniolo che esce in lacrime dalcampo è la triste e dolorosa immagine dell’attesa sfida dell’Olimpico. LaRomae la Nazionale perdono per un lungo periodo una pedina di straordinaria importanza e i bianconeri, senza brillare, chiudono da campioni d’inverno il girone d’andata. Il torneo èmenoscontato di quanto si immaginasse. Certo, i bianconeri, sempre e ancora loro, sono al comando della classifica,mache la corsa sia più incerta del passato è più di una sensazione. Oltre all’Inter, la squadra di Sarri ha un avversario in più, inaspettato, manonmenotemibile, la Lazio. Ottenuta la decima esaltante vittoria consecutiva, Inzaghi è stato costretto a capitolare: «Cosa ci mancaper essere da scudetto? In questo momento dico poco…». La Lazio non può più nascondersi, gara dopo gara ha certificato la sua presenza in zona scudetto.Hadetto bene il tecnico biancoceleste, per essere da titolo a questa squadramanca veramente poco, solo più qualità in panchina. Juventus e Inter possono infatti vantare più della Lazio soltanto l’ampiezza della rosa e delle scelte. Le potenzialità economiche e gli obiettivi iniziali erano e sono diversi,mail campo ha ridotto clamorosamente ogni possibile distanza. La squadra, che contro Brescia e Napoli non ha brillato, ha raggiunto una maturità e una consapevolezza tali da tramutare in successi anche le gare in cui il gioco è menofluido e legambe sono appesantite.Èquesta una Lazio che gioca e pensa da grande e tra i tanti numeri che ne contraddistinguono il cammino, ce ne uno in più che ne attesta la forza e la peculiarità: su 41 gol realizzati, ben 40 sono dall’interno dell’area di rigore avversaria.


© RIPRODUZIONE RISERVATA