Esclusi dal campo e uomini-mercato:
Dybala verso il Psg, Sanchez vuole l’Inter

Domenica 25 Agosto 2019 di Eleonora Trotta
Una panchina che profuma di calciomercato, e una reazione che sicuramente farà molto discutere, a pochi giorni dalla chiusura delle trattative (2 settembre). Paulo Dybala, atteso titolare contro il Parma, non ha disputato neanche un minuto al Tardini. E quando ha saputo che non sarebbe entrato, ha gettato, scuro in volto, la pettorina a terra. I tifosi bianconeri chiedono a gran voce la sua permanenza, ma la Juventus ha da tempo altri programmi. La speranza del ds Paratici si chiama ancora Psg. Il club francese pensa alla Joya per l’eventuale post-Neymar. Ma sa che l’operazione per l’argentino non sarebbe facile: resta il nodo dei diritti d’immagine da risolvere. Di certo con l’eventuale tesoretto della vendita della Joya, i bianconeri si ritufferebbero su Icardi che a Milano scambierebbero volentieri proprio con Dybala. Restando in tema attaccanti, ieri ci sono stati nuovi contatti tra il Napoli e l’entourage di Llorente. Lo spagnolo, seguito anche dall’Inter e dallo United, ha chiesto un biennale da 2,5 milioni di euro a stagione. Ancelotti lo ha chiamato due volte: c’è la totale disponibilità a vestire la maglia azzurra. Alexis Sanchez (non convocato contro il Crystal Palace) non vede l’ora invece di indossare la maglia interista. United e Inter restano in contatto per definire gli ultimi accordi sull’alto ingaggio del cileno, dopo l’intesa raggiunta la scorsa settimana. Impostato pure lo scambio Dalbert-Biraghi, con la Fiorentina che tratta il centrocampista brasiliano Fred e l’ala dello Sporting, Raphinha. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Fermiamo i furti di cani». L’appello social dei padroni

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma