Impresa Spal, frenata la Juventus
I bianconeri non allungano in vetta

Sabato 17 Marzo 2018 di Alberto Mauro
4
Dopo 12 vittorie consecutive la cavalcata bianconera si interrompe a Ferrara. La Juve non va oltre lo 0-0 contro una SPAL che gioca una delle migliori partite della stagione conquistando un punto d’oro per la salvezza. Sorride il Napoli che domani avrà l’occasione di riportarsi a -2 in classifica – distanza colmabile con lo scontro diretto del 22 aprile -, ma la grande festa è quella della SPAL che cancella i 50 punti di differenza in classifica tenendo testa ai campioni d’Italia dal primo all’ultimo minuto. Allegri sceglie il 4-2-3-1 con Douglas Costa, Dybala e Alex Sandro alle spalle di Higuain, Semplici risponde con un 3-5-2 che imbriglia la Juve grazie a un pressing indemoniato. Paloschi e Antenucci arretrano sulla linea dei centrocampisti, gli esterni Lazzari e Coda ripartono senza sosta, la difesa a tre gioca altissima e soffoca Higuain. Nel primo tempo solo due lampi bianconeri: un’accelerazione del solito Douglas Costa che salta mezza difesa e offre un ottimo pallone sprecato da Alex Sandro e una punizione di Dybala che sfiora la traversa. La manovra bianconera è abbastanza prevedibile e non trova sbocchi, nel finale Allegri si gioca la carta Mandzukic, subito vicino al gol di testa su cross di Douglas Costa – il migliore dei suoi –, ma perde Chiellini per un risentimento ai flessori della coscia destra. Serata storta per Dybala e Higuain, Allegri abbandona il campo un minuto prima del fischio finale. Alla vigilia Max ha provato a risintonizzare il gruppo sulle frequenze del campionato, ma il sorteggio di Champions probabilmente ha tolto energie mentali preziose alla sua Juve.

LEGGI LA CRONACA


FORMZAIONI UFFICIALI:

Spal (3-5-2): Meret; Cionek, Vicari, Felipe; Lazzari, Grassi, Schiattarella, Kurtic, Costa; Paloschi, Antenucci. All. Semplici
Juventus (4-2-3-1): Buffon; De Sciglio, Rugani, Chiellini, Asamoah; Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Dybala, Alex Sandro; Higuain. All. Allegri. Ultimo aggiornamento: 18 Marzo, 17:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA