Juventus, Allegri lancia la sfida: «La rincorsa è stimolante, siamo in mezzo alla tempesta»

Juventus, Allegri lancia la sfida: «La rincorsa è stimoltante, siamo in mezzo alla tempesta»
di Alberto Mauro
3 Minuti di Lettura
Lunedì 29 Novembre 2021, 12:58 - Ultimo aggiornamento: 13:30

La Juventus di Allegri deve ritrovare al più presto la bussola, dopo le due sconfitte consecutive con Chelsea e Atalanta che hanno o ridimensionato obiettivi e ambizioni stagionali. «Serve ordine, concretezza e serenità - spiega Max - ma fortunatamente abbiamo ancora tanti obiettivi da raggiungere. Gli ottavi di Champions, la Supercoppa, la Coppa Italia. In campionato è una rincorsa bella e divertente, dobbiamo stare zitti e ricompattarci, come quando c’è la tempesta in mezzo al mare. Non puoi combatterla ma devi trovare il modo per uscirne, e il marinaio di solito lo trova sempre il modo».

Probabile formazione Juventus

A poche ore dalla partita contro la Salernita, Allegri fa le sue considerazioni: «Le scelte di mercato sono state giuste, abbiamo fatto pochi gol, magari da domani cambierà tutto. Morata non ha disimparato a fare gol, Kean e Dybala i gol nelle gambe li hanno. Cominceremo a farne, e credo che Alvaro contro l’Atalanta abbia giocato una delle migliori partita della sua stagione, tecnicamente e caratterialmente. Vedo che spesso però su di lui i giudizi non sono oggettivi: o non capisco niente io o si è prevenuti. Il momento? Ci manca un po’ di spensieratezza. Dobbiamo fare tutti il nostro, avere un ordine, e passare questo momento in campionato. Più ci agitiamo e più facciamo casino». 

Video

Infortunati Juve

Allegri conta gli infortunati ma annuncia anche buone notizie: «Chiellini rientra. C’è bisogno dell’esperienza sua e della freschezza della gioventù come Soulé. È con noi, è un giocatore tecnico, bravo. Un po’ di gioventù fa bene. McKennie è roba da poco, Chiesa è già lì che scrive la letterina a Babbo Natale. De Sciglio è ancora fuori. Bentancur sta meglio, ha giocato tante partite. Non sono macchine, anche le macchine quando fanno tanti chilometri rischiano i motori»

Plus valenze, il commento di Max

«Non è che ci isoliamo, siamo dentro la Juve. Il presidente ha parlato sabato alla squadra, stamattina ai dipendenti. Ha tranquillizzato e rassicurato tutti. Ha diverse cose a cui pensare». Infine Allegri parla della situazione in classifica: «La transizione non c’è. Dobbiamo avere la consapevolezza di essere sesti in classifica, responsabili però di essere alla Juventus e voler ottenere il massimo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA