Lazio, Sarri ragiona sull'assetto anti Juve con Felipe Anderson falso nueve. Pesa il forfait di Immobile

Lazio, Sarri ragiona sull'assetto anti Juve con Felipe Anderson falso nueve. Pesa il forfait di Immobile
di Valerio Marcangeli
3 Minuti di Lettura
Lunedì 16 Maggio 2022, 12:44

Nel momento decisivo la Lazio per il suo talismano. Contro la Juventus i biancocelesti si giocheranno l’accesso all’Europa League con una gara di anticipo facendo a meno di Immobile. Nonostante l’ottimismo per i progressi in settimana, alla fine il capitano non ce l’ha fatta a superare i fastidi alla caviglia destra e non è nemmeno partito per Torino. Brutta notizia per Sarri che avrebbe puntato tutto sul suo terminale offensivo per espugnare l’Allianz Stadium nel primo ritorno da avversario dopo la stagione 2019/20.

Lazio, che tegola l’assenza di Immobile: 1,5 punti a partita in Serie A senza Ciro

Un forfait, quello di Ciro, che non ci voleva affatto. In primis perché successe anche all’andata con un epilogo negativo per la Lazio. In quel caso a tenerlo ai box fu un problema al polpaccio. Al suo posto venne scelto Pedro, ma la squadra di Sarri non costruì nulla di pericoloso cadendo sotto i colpi di Bonucci (due) su rigore. Ci sono poi le statistiche che non aiutano. Oltre al fatto che l’unica vittoria all’Allianz della Lazio risale al 14 ottobre 2017, guarda caso con una doppietta di Immobile, senza quest’ultimo la media punti in Serie A è di 1,5 a partita. In 18 precedenti senza il numero 17 sono arrivate 6 vittorie, 4 pareggi e ben 8 sconfitte. Al suo posto stavolta toccherà a Felipe Anderson agire da falso nueve, ma anche in questo caso i numeri non tendono la mano ai biancocelesti. Il brasiliano sembra avere una maledizione con la Juve poiché in 12 precedenti in tutte le competizioni ha subito altrettante sconfitte, tra l'altro senza mai incidere: 0 gol, 0 assist.

Lazio, precedenti negativi per Sarri contro Allegri. Felipe Anderson farà le veci di Immobile

Insomma, non proprio la più semplice delle partite quella di stasera per Sarri, che tra l’altro contro Allegri non va oltre una media di 0,83 punti a partita (3 vittorie, 1 pareggio e 8 sconfitte). La fortuna del Comandante è che segue le statistiche fino ad un certo punto. Negli ultimi giorni ha chiesto uno sforzo in più ai suoi calciatori visto che tre punti assicurerebbero l’Europa League con una giornata di anticipo e con buona pace di Chiellini e Dybala all’ultima partita allo Stadium. Stadium che vedrà la Lazio scendere in campo col solito 4-3-3. Tra i pali spazio a Strakosha alla penultima partita in biancoceleste. Difesa che da destra verso sinistra verrà composta da Lazzari, Patric, Acerbi e Marusic. Si passa poi a centrocampo dove difficilmente Sarri farà a meno del terzetto visto contro la Samp, ovvero Milinkovic, Cataldi e Luis Alberto. Infine il tridente senza Immobile sarà leggero, con Pedro verso un inaspettato rientro dal 1’, Felipe Anderson falso nueve e Zaccagni a sinistra. Queste le armi sul campo di Sarri che per conquistare l’Europa avrà dalla sua parte anche la spinta di duemila tifosi biancocelesti dal settore ospiti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA